FRASE CRUCIVERBOSA – 29

142

Buongiorno tutto il giorno!🥰

Frase di oggi dedicata a Barbara :

“I PENSIERI VOLANO

MA LE PAROLE VANNO A PIEDI”

Pensiero di J. Green

Io la interpreto così: i Pensieri se non vengono “fissati” con le Parole su di un testo, si perdono nell’aria.

Un testo, un articolo, un libro, rimane. E come per magia, il Pensiero di uno, diventa il pensiero di molti.

E le parole scritte hanno modo di essere lette, rilette, pensate, rimurginate, scandagliate, studiate in ogni singola lettera! E ogni volta … un pensiero diverso, nuovo, perchè con il Libro si mangia, si cresce e si matura! #iomangiocultura

La magia del Libro/testo/articolo/… : ognuno trova qualcosa di familiare durante la lettura. A me succede sempre, le sottolineature ne sono la prova, dei miei “La penso anch’io così”, “E’ successo anche a me, che sollievo, siamo in due!” “Pure iooooo!!!”. 🥰 #conlaculturasicresce

Buona lettura! 📚😍📚

Beta

P.S. Segnalibri realizzati con strisce di carta, incollando “personaggi” che tengono in mano la scritta “BUONA LETTURA”, all’insegna sempre del #riciclocreativo.😍

____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

STORIA UN PO’ COSI’… a GRADO

Sfogliando le foto, ricordando un pò di qua, un pò di là … la mia vita,📸🚶‍♀️🥾🚵‍♀️📚con un pizzico di fantasia.

______________________________________________________

Pedalo 🚴‍♀️🚴‍♂️ pedalo lungo il litorale di Grado .

Aria salmastra, aria al profumo di Mare 🥰, con qualche soffio di Bora … immancabilmente pedalo sempre contro vento!😅.

Dopo un “tuffo” storico nella Grado vecchia, alla ricerca delle vecchie mura, all’osservazione dei magnifici mosaici pavimentali 🥰, … (è sempre una scoperta, una meraviglia!) … eccomi lungo l’argine, anzi gli argini.

Perchè a guardarli bene sono, a seconda della zona, diversi. Chi con il muretto (ottimo per le soste, ad ammirare il mare e non solo …) , chi con degli enormi massi, chi con sassi incastrati nel cemento, … a seconda della “forza” delle onde del mare, della marea, … se ho capito bene.

Leggo 📚 … l’alluvione del novembre 1966 ha allagato la costa da Grado a Lignano Sabbiadoro, fino a 1 km. all’interno della pianura. Aquileia, la mia amata Aquileia, si è salvata, perchè “più alta”. Da qui la necessità di creare degli argini (opere realizzate negli anni ’70).

Continuo a pedalare 🚴‍♀️🚴‍♂️, attraversando campi coltivati, “divisi” da canali d’acqua e da idrovore.

E’ una zona di Bonifica, una grande zona “sottratta” al mare per l’agricoltura, contrastando in primis la malaria.

Pedalo 🚴‍♂️🚴‍♀️ lungo strade bianche.

Lunghe strade bianche … come i cardi e i decumani di romana memoria (Grado ed Aquileia dicono qualcosa vero?) ed ad ogni incrocio quattro case, una ad ogni angolo.

In alcune c’è ancora, bello grande, il numero civico; ognuna ha un tocco personale diciamo così, ma a guardarle bene sono tutte uguali. Anzi, ogni zona di bonifica (fino a Monfalcone) ha un nucleo con caratteristiche simili : quattro case nei quattro cantoni. 🥰 #osservaresempre

Pedalo 🚴‍♂️🚴‍♀️ in compagnia di Aironi, Cigni, Fenicotteri Rosa, Svassi, Oche, Cavalli bianchi, Nutrie, … e … chi è costui?

Meraviglioso Ibis Sacro! Che sorpresa! Emozionante incontro.😍

Chissà, magari farà tappa a Fagagna a salutare il suo parente, l’ Ibis Eremita (in questa foto in compagnia delle Cicogne). Buon volo!

Mentre faccio merenda all’ombra di un Pioppo “Magna Magna”😋 leggo 📚 …

“L’ibis eremita (Geronticus eremita) richiama per il suo aspetto un corvo di ragguardevoli dimensioni (…) il severo piumaggio è compensato da una fisionomia rara in un uccello: il cranio stempiato, rivestito dalla pelle glabra, rosea (…) s’accompagna al becco robusto e ricurvo tipico di tutti gli ibis. Ma la caratteristica che contraddistingue maggiormente la specie è il vistoso ciuffo di penne .

(…) L’ibis eremita era già conosciuto dagli Egizi come attesta la sua sagoma (…) nei geroglifici di 5000 anni or sono in compagnia (…) dell’ibis sacro (Threskiornis aethiopica), il dio Thot.

“Alcuni ornitologi l’hanno definito “eremita” ma la sua manifesta tendenza a ricercare la compagnia dei propri simili e ad unirsi in colonie piuttosto numerose (…) non corrisponde a questo attributo.”

E’ ora di rientrare: carico la bici sul sommergibile aereo (la fantasia non ha limiti!🥰) e via … destinazione Aquileia!😍

Buone pedalate e buone scoperte!👋👋

Beta

N.d.Beta: L’Ibis Sacro l’ho avvistato a Fossalon di Grado (Ud) il 22 febbraio 2022.

Data fortunata (22.02.2022) Beta fortunata!🥰

Fiumicello (Ud) è qui vicino … un pensiero … sempre … #VPGR

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

______________________________________________________

Per saperne di più:

Ciclovia AQUILEIA – GRADO – MONFALCONE

visitare l’Oasi dei Quadris di Fagagna, la Riserva naturale Valle Cavanata, la Riserva Naturale Regionale Foce dell’Isonzo.

articolo “LA FINE DI UN EREMITA” di Michel Terrasse su Mensile OASIS n.3 Marzo 1990 – Musumeci Editore

“Bonifica – Bonum facere ” Un percorso per conoscere e scoprire i luoghi della bonifica della Bassa Pianura Friulana.

CONSIGLIO DI LETTURA – 17

Il mio Buongiorno con un libro in mano.📚

Eccomi con qualche frase “fatta mia” di un libro che ho letto.

Mi scuso, per gli amanti dei libri, di non “consigliare” un pò più spesso 📚, è che, come ho già detto, mi dimentico di lasciarlo sulla scrivania, vicino al pc! 😊Occhio non vede … sito ne duole!😉#ordinatasono!😅

Vediamo se facendo una bozza con alcune frasi “fatte mie” tratte dal libro, riesco, successivamente, a completare l’articolo, aggiungendo un commento (personalissimo) in merito.

Per esempio eccone alcune tratte da “L’ULTIMO SORSO” di Mauro Corona.

“Siamo fatti di cerchi che sono gli anni. Ti circondano uno dopo l’altro e tu cresci. Anche gli alberi crescono a suon di cerchi. Anno dopo anno, vanno su. Quando le stagioni sono difficili, gli anelli diventano stretti, sottili che quasi non li vedi. Ma è con quelli che impari, perchè pur essendo minimi, lasciano il segno. Lasciano memoria di quello che è successo.”

Bellissima frase sulla Vita. Avere Memoria del Ieri.

Ed ancora …

“… il tempo non allontana le cose. Le avvicina. E’ un binocolo (…) Da giovani non si ha quello strumento. Te lo regalano esperienze e rimorsi. Ma solo quando sei vecchio.”

L’età c’è 😊, un bello zaino pieno di esperienze pure (rimorsi no, devo essere sincera), che mi aiutano ad essere serena e forte per vivere la Vita, per ringraziare di quello che ho.

“… non mettere le nubi di domani sul sole di oggi”.

Essere Positiva sempre guardando l’Oggi , ricordando il Ieri, l’unica cosa certa.

” Non devi mai guardare la cima ma il metro di terreno che ti sta davanti al naso (…) Avanti così, senza alzare gli occhi, finchè ti trovi a calpestare aria. Lì è la cima”.

Guardo “quello che si ho intorno”, anche le piccole cose. “Calpestare l’aria in cima” è solo un piccolo spazio rispetto a tutto quello che conosco “salendo”.

Vale per la montagna ma anche per la Vita.

“Vedi, dove arriva, l’uomo sporca l’acqua”.

La maleducazione dell’uomo riguardo all’Ecologia, per non parlare dell’Etica nella Vita.

E mi fermo qui.

E per finire :

Impariamo una parola in ertano?

“L’ape si dice la è come al plurale le è.”

Buona lettura con i vostri autori preferiti.📚… magari in un bel giardino fiorito 🌸🌺🌷 attorniati da tante “è”!🐝🐝🐝

Beta

______________________________________________________

Per saperne di più:

“L’ULTIMO SORSO” di Mauro Corona- Ed. Mondadori – 2020

Erto e Casso Paesi facenti parte del Parco Naturale Dolomiti Friulane

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Ma… ma ecco MAGGIO!

Buongiorno tutto il giorno!

Ed ecco arrivare Maggio! Ma non era “ieri” Natale?!?!🎄🎄🎄

Il clip di Mai al svee il cai

Il tiepido di Maggio sveglia la lumaca

Ploie di Mai, vin assai

Pioggia a Maggio, ci sarà abbondanza di Vino

La pioggia serale (adoro il suo profumo!) – finalmente – disseta la Terra e tutta la vegetazione.

Un tripudio di verde sugli alberi, germogli che piano piano crescono nei prati, …

… momenti sempre più lunghi trascorsi all’aria aperta!

Sento 🥾🚵‍♀️ le essenze degli alberi, i profumi dei fiori sbocciati, la vita della Fauna, grande e piccola , … senza dimenticare di guardare in sù!

A fine mese nel bel cielo si assisterà all’Eclissi di Luna, oltre alle congiunzioni Luna-Venere e Marte-Giove. 😍

E poi c’è il passaggio della Stazione Spaziale Internazionale, con a bordo la nostra Samantha Cristoforetti. 👩‍🚀👋👋 #nasoall’insùelavedraianchetù 🥰 …

… ed il passaggio del 105° Giro d’Italia! 🚴‍♀️🚴‍♂️🚵‍♀️🟩⚪🟥🚵‍♂️🚴‍♀️🚴‍♂️

Buon sereno Maggio!🌈🙏

Beta

P.S. Le mie personali Calende “prevedono” un Maggio all’insegna del “Un pò nuvoloso, con pioggia serale e temperature “fresche” “… almeno sopra la mia testa!😉😊

______________________________________________________

Per saperne di più:

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

“PROVERBI FRIULANI – Raccolti dalla viva voce del popolo da Va lentino Ostermann-ed.Dario De Bastiani- novembre 2016

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

MARMELLATA di MELE … e non solo

Oggi vi dò il Buongiorno dalla cucina.

Stamane ho terminato l’ultimo vasetto di marmellata di Mele hand-made 2021.

Mele piccole, con la buccia rossa e verde.

Non conosco la varietà ma, conoscendo papà 🥰, senz’altro è un antica specie carnica.

Sono croccanti ed un pò asprigne, come piacciono a me.

L’albero di mele è piccolo ma molto produttivo tanto che riesco (oltre a gustarMELE “plein-air”😍) a preparare la marmellata per assaporare i suoi frutti durante la stagione invernale.

Per 1 kg. di mele uso 400 gr. di zucchero, succo di limone e via a mescolare sul fuoco.

Eventualmente (a piacere) aggiungo anche un pizzico di cannella.

I frutti li taglio a pezzettini piccoli così non serve successivamente setacciarli.

Una prima cottura con poca acqua e il succo di un limone. Poi quando sono ben spappolate, aggiungo lo zucchero e via con la seconda cottura, fino a quando il tutto e’ ben addensato.

Prova piattino la facciamo? Un pò di composto, raffreddandosi, deve rimanere ben attaccato.

“… E NON SOLO” ho scritto nel titolo perchè, sempre nel segno del Non Sprecare, come ci insegna Paola, se, nel cesto della frutta vedo una banana matura o qualche gheriglio di noce … bluf! Via a tener compagnia alle mele!👍

Lo so, sono un pò in anticipo 😁 con la stagione di raccolta, ma avevo la foto che “girava” nell’archivio del pc 😉 e allora … eccomi qua. Prendete nota e buona merenda!

Ecco, giusto per dire qualcosa di nuovo sulle marmellate: l’anno scorso, al posto della sterilizzazione dei vasetti (li avevo usati per il sale aromatico 😅) ho utilizzato il frrrrrredddooo 🥶.

La marmellata l’ho messa dentro a piccoli contenitori e viaaaa in freezer per un buon 😋 inverno! 🥰

In compagnia di un fiorito ciliegio 🍒😋🍒 vi mando un abbraccione, avendo fatto prima una sana colazione!😁🥰#sorrideresempre 🌈🙏

Beta

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

CAMMINANDO … RICORDANDO.

Buongiorno.

Sfogliando gli album di fotografie …

… un pensiero ad un Bivacco che ci ha tenuto compagnia diverse volte.

Si tratta del Bivacco “Olimpia Calligaris” .

Ho trovato poche “tracce” sui miei libri di montagna.

Qui sono con il piccolo di casa (qualche tempo fa!😊).

Ho scritto “ci ha tenuto compagnia diverse volte” perchè era una delle prime escursioni ad inizio stagione per “sgranchirci” le gambe 😊 e, per i miei tesori, uno dei luoghi per fare i primi passi in montagna, per Conoscere la Montagna, in tutta sicurezza.

“Eretto nel 1956, il Bivacco si dimostrò di scarsa utilità alpinistica a causa della posizione troppo vicina al fondovalle, che determinava il furto sistematico dei materiali di dotazione. Sarebbe opportuno il suo spostamento in località più elevata, … ” si legge su uno dei libri *** .

verso il nuovo Ricovero

In effetti al suo posto, più a monte, tempo dopo è stato costruito il Ricovero Carnizza.

Così, giusto un pensiero, per non dimenticare.🌲🌲🏡🌲🌲💚

Buone escursioni su e giù per l’Italia.🥾🥾📸😍

Beta

______________________________________________________

Per saperne di più:

Carta Topografica n.19 “ALPI GIULIE OCCIDENTALI e TARVISIANO” – 1:25.000 – ed.TABACCO

“PIANETA RIFUGIO FVG” Assorifugi – curato da Angelo Soravia – Ed.Tamari Montagna – Luglio 1995

“SUI SENTIERI DEL FVG” di Rudi Vittori – Edizioni CDA – Giugno 1997

“GUIDA DEL FRIULI – VII -VAL CANALE” ed. S.A.F. Udine -1991 – ***

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

CURIOSE PAROLE – 7

Buongiorno, oggi letterario!🥰

Leggendo dei libri del mio amato Alberto Angela, ho trovato queste curiosità, queste nuove parole che mi hanno incuriosito e, approfondendo, mi hanno arricchito, spaziando dall’Arte, alla Storia, alla Natura,… come il mio solito!😊.

ACROCORO : E’ un elevato altopiano con catene o gruppi montani. Come la Sila, l’Altopiano di Asiago o il Tibet.

ANILE E’ un arbusto delle Zone Tropicali da cui si ricava … l’indaco! 😍

PATAVINO L’abitante di Padova.

OPUS INCERTUM è una tecnica romana per la costruzione della mura.

TARA Antico nome dato ad un difetto fisico.

INANE Inutile come uno sforzo.

SCIBILE L’umano sapere.

LUDICO da “Ludi” che significa in latino Gioco.

VENATORIA da “Venatio” caccia nel Colosseo: c’erano le sfide tra uomo ed animale.

BASILICA da “Basileus“=Capo/Re e quindi la Basilica è il luogo d’incontro tra il Capo della Chiesa ed il Cielo.

la VIA MESE la via di mezzo, la via principale di Costantinopoli, larga 25 metri.

E poi … buon viaggio 📚🧳📺📸📚 per scoprire il “Milion” a Bisanzio oppure la Basilica presso Santa Sofia a Istanbul, con la sua Cisterna, enorme come un campo di calcio e con una Medusa in pietra, a testa ingiù.

Sempre ad Istanbul un’altra cisterna, quella di Filosseno, con un soffitto alto 12,5 m. e con ben 224 colonne che formano una Prospettiva come quella in Galleria Spada a Roma!😍

Buona conoscenza! 📚📚📚 #semprecuriosacomeunascimmia !😊

Beta

______________________________________________________

Per saperne di più:

“COSTANTINOPOLI-La Nuova Roma” – collana “VIAGGIO NELLA STORIA” di Alberto Angela – RAI ERI – 2016

“Una passeggiata nella Roma del COLOSSEO”- collana “VIAGGIO NELLA STORIA” di Alberto Angela – RAI ERI – 2016

“COMPACT” Enciclopedia Generale – ed. Ist.Geografico De Agostini – 1988

“LO ZINGARELLI MINORE”Vocabolario della Lingua Italiana -di Nicola Zingarelli – Zanichelli Editore – 2001

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

FRASE CRUCIVERBOSA – 28

Buongiorno!

Frase cruciverbosa che regalo alla mia Famiglia.

“IL PASSATO DEVE ESSERE

LA SCUOLA DELL’AVVENIRE”

Aleardi

Con i ricordi, gli aneddoti, sfogliando gli album fotografici, camminando vicino a luoghi cari, spero di far capire ai miei bimbi l’importanza del Passato, del Non Dimenticare.

Quanto mi hanno insegnato queste famiglie!💗

una parte della grande Famiglia ADAMI 💖
una parte della grande Famiglia COCOLIN 💖

Buona giornata in Famiglia e Buona settimana serena!😘 🙏🌈

Beta 👋👋

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Storia un pò così … a RAVEO

Sfogliando le foto, ricordando un pò di qua, un pò di là … la mia vita,📸🚶‍♀️🥾🚵‍♀️📚con un pizzico di fantasia.

_________________________________________________

Dal Monte Sorantri , seduta su una “terrazza” naturale, guardo Raveo e a fianco, monte Cuel di Nuvolae … sembra il dorso di un cavallo e …

… ed ecco che sono a cassetta sul carro di Ciso.

Il carro è pieno di fieno da portare a casa a Raveo, per il lungo inverno.

Giornata assolata, trascorsa su, nell’altopiano. Lavori di falci, rastrelli, che raccolgono il fieno prima in covoni per farlo asciugare e poi nel carro per trasportarlo, una volta secco, nel fienile.

Ognuno, grandi e piccoli, ha il proprio compito, sempre guardando il cielo.

E’ il Tempo padrone della fienagione. Quante corse nel prato, per raccogliere il fieno appena steso al sole perchè sta arrivando un bel nuvolone pieno di pioggia … sempre insieme!

In un altro prato, nella Valle del Bût, nonna Maria guarda il Monte Sernio “Se la cima ha il cappello (ovvero le nuvole) è meglio sbrigarsi (peseà in friulano) per non perdere il raccolto”.

Sono sul carro … guardo Ciso mentre mangia con la sua proverbiale calma un pezzo di formaggio e …

“Posso?” e lui acconsente sorridendomi con i suoi occhi buoni.

Mi sposto all’indietro e sprofondo in mezzo al profumo intenso del “mare” di fieno!🥰

Intanto nello stavolo in località Chiaula, Silvano è intento con il rastrello a pulire il prato appena falciato. Sente le campane della chiesetta e si ferma, attratto dalla loro Voce e sorride.

Sorride anche guardando le sue sorelle: Iris intenta al margine del bosco a raccogliere  ciclamini, che daranno una nota di colore e di profumo alla cucina.

E poi c’è la piccola Loretta che corre  lungo il prato, all’inseguimento delle piccole e rumorose cavallette,  aspettando il ritorno di papà Ciso e di Fulmine, il cavallo. Ha già pronto un pò di erbetta fresca per la cena del suo tranquillo amico (a dispetto del nome) ed un colorato mazzo di fiori che legherà sulla porta della stalla.

Dalla cucina dello stavolo arriva il suono dello sbattere della forchetta nella scodella. Silvano già pregusta la merenda che mamma Gemma sta preparando: uovo sbattuto con lo zucchero. Una crema giallo intensa, morbida, dolce … e sorride deliziato. 

Saluto Ciso e salgo in cima attraversando faggete che in autunno, colorano il sottobosco di un rosso mattone come il manto della volpe che incrocio nel salto di rocce calcaree. Ci guardiamo in silenzioso rispetto, un “saluto” e lei corre verso i prati solari di Pani.

Scendo lungo la strada lastricata, passando per il Romitorio. Sto per salutare ma vedo Monsignor Rino seduto davanti alla porta, il breviario in mano, gli occhi chiusi (dorme? pensa?) e un sorriso beato che “parla” di sereni pensieri e ricordi.

#sorrideresempre è stato lui ad insegnarmelo.

“Mandi Don” dico sottovoce passando attraverso la porta della torretta.

Uno sguardo alla meridiana che da lassù mi dice che sta per calare il sole e riprendo il mio cammino accarezzando le rocce, testimoni viventi dell’antico ghiacciaio e del lavoro incessante di accumulo, di sedimentazione, di erosione, del fiume.

Scendo in paese e tra le corti sento qualcuno che suona la fisarmonica mentre bambini mi corrono accanto, inseguendo una gallina scappata chissà da dove.

Corrono e penso a quando, rientrando a casa, la loro mamma prenderà la testolina e deliziata … “Mmmh! Che buon profumo di aria pulita!😍”.

🎶 Note e sorrisi mi accompagnano lungo la strada che mi riporta a casa.

Laggiù c’è l’Amariana che, come un faro, mi indica la via.

Non lasciare che le ore passino nel buio

Accendi con la tua vita la lampada

Una frase trovata lungo il mio cammino. #sorrideresempre #curiosasempre #meravigliarsisempre

Alla prossima meravigliosa camminata!

Mandi mandi 👋👋

Beta

P.S.: Sul Monte Sorantri gli archeologi, oltre ai resti di abitazioni celtiche in pietra (fase finale databile IV-V sec.d.C.), hanno trovato delle armi: dopo una battaglia vittoriosa, come ringraziamento, venivano di proposito danneggiate, piegate, deformate ed esposte in un’area sacra.

______________________________________________________

Per saperne di più:

Carta Topografica n.13 PREALPI CARNICHE-ALTA VAL TAGLIAMENTO – 1:25.000 – ed.TABACCO

“CAMMINA BOSCHI”vol.1-2 Escursioni naturalistiche con il Corpo Forestale Regionale-Regione Friuli Venezia Giulia – ed.2019

Santuario Madonna del Monte Castellano – Raveo

“ALLA SCOPERTA DEI CELTI” a cura di E.Calligaro e M.Faleschini – pubblicato dalla Provincia di Udine – novembre 2003

Monte Sorantri Raveo

I Celti sul Monte Sorantri – Raveo

Storia del Romitorio di Raveo e delle altre meraviglie di Raveo

______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

FRASE CRUSIVERBOSA – 27

142

Frase cruciverbosa della settimana.

“IL SAPERE E LA RAGIONE PARLANO

MENTRE IL TORTO E L’IGNORANZA URLANO “

Pensiero di A.Graf

Niente di più vero.

Non aggiungo altro.

Buona settimana in serenità 🌈… anche se ascoltando i notiziari … 🙏

Beta

P.S. Le letterone gialle le ho trovate durante PordenoneLegge girando per la città.📚💛📚

#conoscerefabene #iomangiocultura #conlaculturasicresce 📚🥰📚

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.