PANE … in pentola!

134

Buongiorno!

Del Pane fatto in casa avevo dato una ricetta tempo fa nell’articolo “PROFUMO DI PANE”.

E della pentola Versilia per le torte casalinghe   ve ne ho già parlato diverse volte, anche una settimana fa 😃 … ma oggi vi sorprendo (come mi sono sorpresa io) con la preparazione in suddetta pentola … attenzione … del Paneeee!

Una ME-RA-VI-GLIA di Pane.

Serve 1 uovo, 70 ml. di olio di semi di girasole, 250 ml. di latte, un cubetto di lievito di birra, 2 cucchiaini di sale e 2 cucchiai di zucchero. Terminare con 500 gr. di farina (del tipo che più vi aggrada).

Impastare (a mano) per benino e lasciar lievitare l’impasto finchè raggiunge il doppio del volume.

Dividere in 9 palline … riposo per 20′ e poi spianarle una ad una … riposo per altri 20′ … spinarle ancora un poco e impilarle una sopra l’altra stendendo sopra una spennellata di olio EVO … riposo per 15′.

A questo punto spianare bene il tutto e dividere l’impasto in 8 spicchi e arrotolarli ciascuno come quando si preparano i croissant, sistemandoli uno alla volta nella pentola infarinata.

Quando l’impasto raddoppia il volume, accendere il fuoco e … 5′ a fiamma alta, poi 40′ a fiamma bassa e gli ultimi 5′ a fiamma media.

PANE

Lasciar riposare e raffreddare questa meraviglia di Pane prima di “agguantarlo”!!!😋

Adesso sono felice. Ho le mie due ricette del Pane, profumo e gusto meravigliosi e ne sono molto soddisfatta! 😍 Una volta per ciascuno non fa male a nessuno!😊

Buon appetito!

Beta

P.S. Navigando di qua e di là, ho preso nota delle quantità degli ingredienti ma non del sito dove ho tratto questa ricetta. Me ne scuso e per cortesia, tu che mi stai leggendo e che dici “Ma Beta non ti ricordi che mi hai messo MI PIACE sul mio sito?!?!” … scrivimi nei commenti … per i dovuti e meritati onori! 🥰 Grazie.

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

 

 

GRISSINI “FORMICHINI”

134

Buongiorno!

Voglia di Grissini sfiziosi?“OGGI CUCINO UN BLOG! – n.33”

Si sta più a dire/leggere che a fare!😍

Bastano pochi ingredienti, un pò di olio di gomito e via che l’accompagnamento ai nostri salumi, formaggi, latticini … è pronto!

Si impasta 300 gr di farina 0 con 100 ml di acqua e 80 ml di olio E.V.O..

Al posto del sale ho usato del pepe e della curcuma.😊

Con la rondella taglia-pasta ho realizzato dei grissini lunghi e delle losanghe ottime per spalmareee dei saporiti formaggi cremosi. 😋

In forno a 180° per una quindicina di minuti et voilà …

GRISSINI di Mamma Formica

Buon sfizioso aperi-pranzo-cena! 🥰

Grazie Mamma Formica!

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

PANE NAAN

134

Buongiorno tutto il giorno.

Navigando navigando (sul web) sono arrivata in India e ho trovato … e provato 😋 il Pane Naan.

La ricetta che ho provato prevede :

300 gr di farina, 250 yogurt bianco, un pizzico di sale e di bicarbonato.

Più semplice di così.

Dopo aver riposato un’oretta, dall’impasto, steso con il mattarello, ho ricavato tanti cerchietti da cuocere per pochi minuti (anche meno) in padella sul fuoco.

Se in famiglia ci sono dei bimbi sarà uno spasso, un momento divertente !👏

Perchè? Perchè appoggiati sulla teglia ben calda … per magia 🧙‍♂️ … si gOOOOOnfianOOOO.😍

cuocetta
La mia cuochetta!😍

Con le dosi di questo impasto, sono riuscita a prepararne una quarantina di piccoli Naan’s 😀 ma, guardando tra le “bancarelle del web”, ne ho visti più grandi, più adatti per un bel panino imbottito. 😋

PANE NAAN di Giallo Zafferano

Buona … anzi … Buone merende dolci e salate!😍

Buon appetito.

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

 

“PROFUMO” di PANE

134

Buongiorno.

Come dicevo nel precedente articolo, in queste giornate casalinghe particolari, in cucina ho ri-provato a preparare la Pasta per il Pane.

Ri-provato perchè le prove con dosi diverse ne ho provate diverse in questi anni e poche volte sono stata soddisfatta del risultato.

Con una farina, con due tipi, con più e/o meno farina integrale, lievito liofilizzato, lievito fresco, … “a crudo” la lievitazione viene bene e il poi … la preparazione dei panetti, la cottura, … risulta troppo morbido, troppo asciutto, sapore di lievito persistente, … non va bene.

Fino a quando ho letto (capito perchè dico che LEGGERE FA BENE!😍😄) l’articolo di Francesco su come preparare una Focaccia   e giorni fa ho CUCINATO UN BLOG … il n.30 per la precisione !

1-ricettario-sito
i miei quaderni con le vostre web/ricette

Ho seguito lettera per lettera, peso per peso, non ho aggiunto niente (tipo erbe aromatiche, un misto di farine, curcuma).

Beta sta cambiando/invecchiando!🤦‍♀️

N-I-E-N-T-E  “Lo giuro mio caro Giudice/lettore web!👨‍🎓🥰

PANE LIEVITATO
Lievitazione perfette!

Ed il risultato è stato eccellente. “Profumo di Pane” di nome e di fatto!😍OTTIMO!

IMPASTO PANE Pan di Spagna

Come dite? Non è la stessa focaccia del Blog a cui vi rimando per le dosi? …

OSSER ...
Maramiaoooo!😋

Beccata! 😬

Con una metà ho fatto dei paninetti : volevo – visti i precedenti di cui sopra- vedere bene il risultato. Dico solo che sono durati, morbidi e profumati, diversi giorni. Ottimi!

All’altra parte dell’impasto, steso sulla teglia del forno, a metà cottura ho aggiunto un filo d’olio e di passata di pomodoro, per una focaccia super.

Ottima! Gustata in tre diverse versioni: farcita sopra con gli ingredienti a noi più graditi oppure tagliato il trancio a metà … o farcito a mò di panino con l’affettato come si fa normalmente oppure prima di “chiudere” il panino, ho girato la parte con il pomodoro verso l’interno. 😋

Fantasia in casa Beta non ci manca!🥰

Ancora Grazie Francesco e Buon appetito!

ABBRACCIO 3
ABBRACCIONE  😘

#iorestoacasa … a cucinare!

Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

INVOLTINI … FILLOSI

134

Buongiorno tutto il giorno!

Per la rubrica “OGGI CUCINO UN BLOG – 29 “ vado a cucinare in quel di Milano! 🙂

Tempo fa ho trovato la ricetta giusta per la Pasta Fillo!

Seguendo i vari passaggi dettati da Jessica sono riuscita (anch’io! 🙂 ) a prepararla.

Giuste le dosi indicate per gli ingredienti che sono farina e acqua!

Si amalgamano subito molto bene, formando un bel panetto.

PASTA FILLO

E anche la “stiratura” è molto semplice, senza l’aggiunta di altra farina.

Per ottenere dei fogli sottili sottili ed omogenei preferisco usare la macchina per la pasta (fino all’ultima misura di spessore) al posto del mattarello.

Mentre giro la manovella mi stupisco sempre del fatto che la pasta non si attacca ai rulli! Davvero PER-FET-TA! 🙂

E poi via con la farcitura!

Questa volta ho preparato dei rotolini con all’interno:

– dei pezzetti di formaggio

– del formaggio stravecchio grattugiato

– della mozzarella a dadini con rucola .

In forno a 180° per 15-20′ c.

INVOLTINI FILLOSI
Interno … a sorpresa!

Musichetta in sottofondo:

In cucina la Beta “Rotola…rotola…rotola…dalla gioia! 🙂 ”

E anche questa è fatta! Grazie Jessica.

Buon appetito!

Mandi mandi!

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

POLPETTE … LEGUMINOSE!

134

Buondì!

Le polpette sono uno dei miei piatti preferiti.

Facili e veloci da fare, si possono mangiare sia calde (magari “annegate” in un buon sugo al pomodoro e basilico) che fredde. Ideali per un pic-nic o nello zaino come pranzo a mille metri e oltreeee! 🙂

Queste le ho chiamate leguminose perchè ho utilizzato una scatola di ceci e una di lenticchie già lessate, un uovo, del pan grattato per legare, un trito di erbette aromatiche, pepe, curcuma e un pomodoro secco a pezzettini al posto del sale.

Dopo un’oretta a riposo in frigorifero, una breve cottura con un pò di burro (se la stagione/clima permette, si cuociono bene anche al forno!) e voilà!

10-POLPETTE

Insalatona come accompagnamento e …

Buon Appetito!

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

PANADE

134

Bundì! Buondì! Buongiorno!

Non mi piace sprecare, soprattutto in cucina.

Con il pane vecchio, di qualche giorno, o lo uso come pane grattugiato per polpette, impanature varie, per “rivestire” la tortiera, per preparare un dolce oppure …

… un primo piatto salato, la Panade, in friulano.

In una pentola alta  (io uso la pentola per cuocere la pasta o se è “occupata” 😉 , la pentola a pressione – mi raccomando, NON serve il coperchio!) mettere a pezzi grossi 500 gr di pane raffermo, 2 foglie di alloro (che verranno tolte a fine cottura) e poi coprire ” a filo” con acqua.

Lasciate sobollire piano piano, girando con un mestolo ogni tanto, fino a quando il pane si sarà ben ammollato (non bisogna frullare).

Servire la zuppa di pane ben calda con un filo d’olio EVO. Io non aggiungo sale, al massimo un pò di pepe, curcuma e del rosmarino sminuzzato. Per chi gradisce una spolverata di formaggio grattugiato.

11-PANADE

Un consiglio: meglio il pane con dei bei “nodi” di crosta, tipo la Michetta, la Rosetta, o il Cornetto friulano. 🙂

E nelle vostre Regioni esiste una Zucca di Pane simile? Come si chiama? La qui presente #curiosacomeunascimmia attende con un cucchiaio pronto! 😉 Intanto …

… Buon appetito!

Mandi mandi

Beta

____________________________________________________

Per saperne di più:

Libro : LA CUCINA DEL FRIULI I sapori di una tradizione gastronomica profondamente legata al territorio e alle vicende storiche

– Scritto da Emilia Valli – Newton Compton Editori – Edizione Aprile 2007

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

TORTA … SVUOTAFRIGO! ;)

134

Buongiorno tutto il giorno!

Vi capita anche a voi la serata del tipo: “Perdindirindina! Cosa cucino?” 😉

Io ho aperto il frigorifero e l’ho svuotatoooo! 🙂

Avendo delle verdure (scartato il minestrone perchè mangiato la sera precedente) ho pensato ad una Torta Salata.

La Pasta Brisèe è quella di Marco, facile, veloce, morbida, profumata e gustosa. Il libro da cui l’ho tratta è segnato in fondo all’articolo.

In una ciotola si mescola 300 gr di farina 1 o 2 con 80 ml di olio EVO, circa 100 ml di acqua (dipende dalla farina) ,2 cucchiai di aceto di mele, sale e bicarbonato al posto del lievito.

Dopo un periodo di riposo sola soletta in frigo (è o non è vuoto! 😉 ) l’ho stesa su una pirofila. Perchè non attacchi, anzichè la carta forno, ho spennellato un pò di burro liquido e poi una “spolverata” di pane grattugiato .

In forno a 180° per 15′ circa, per una pre-cottura.

Con cosa l’ho riempita? Una patata, un porro e due carote lessati, foglie di basilico e un pomodoro secco tritati, una dadolata di ricotta di pecora affumicata (avevo un angolino! 😉 ) una spolverata di curcuma e pepe, niente sale.

Il tutto amalgamato con 250 gr di ricotta.

In forno a 180° per 15′ c. , prova stecchino! Et voilà!

8-TORTA SVUOTAFRIGO
Luci serali! 😦

Scusate … le luci soffuse 😉 😦 Era una sera buia e tempestosaaa! 😉

Quindi, ricapitolando, la Base Brisée ve la consiglio caldamente anche per altre Torte.

E poi aprite il vostro di frigo … una confezione di ricotta e una patata lessa per legare bene, le vostre verdure preferite cotte velocemente e spezie e/o erbe aromatiche a piacere. Non dimenticate pepe e curcuma! 🙂

Buon appetito!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

Per saperne di più:

Libro “CUCINARE E’ UN ATTO D’AMORE” di Marco Bianchi -HarperCollins Spa Milano-Novembre 2017

____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.

RISOTTO IN … VIOLETTO !

134

Buongiorno! Oggi ho cucinato il  Blog  n° 25 ! Quello di Daniela. 🙂

Un buon risotto alle MELANZANE !

Pochi ingredienti (oggi ho usato un mix di riso integrale, orzo,farro) ed il risultato è eccellente! Provare per credere! 🙂

risotto-alle-melanzane

In un momento di pausa, vi consiglio la lettura degli articoli del link proposto, sempre sul pezzo come si dice e con una scelta delle foto davvero particolare, elegante … per me, è come sfogliare una rivista di moda, di cultura, di libri, … davvero bella ed interessante!

Anzi meglio perchè con i commenti si può dialogare direttamente con l’autrice in presa diretta! 😉 che, come sapete, è una gran bella cosa: è come una telefonata inaspettata di un’amica!

Un abbraccio a tutte/i!

Grazie Daniela, un abbraccione speciale a te e …

… Buon Appetito!

Mandi Mandi

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.

PENNE RIGATE con CAVOLFIORE

134

Ricettina invernale di origine siciliana:

Pasta integrale con condimento un pò particolare,saporito e salutare!

In Olio E.V.O. faccio “soffriggere” un cavolfiore tagliato a pezzetti(precedentemente lessato con una patata che assorbe l’odore non troppo invitante!)con una cipolla rossa, un pizzico di pepe, di curcuma e al posto del sale, un pezzetto di pomodoro secco.

Per il condimento uso solo i “fiori” mentre il gambo, meno morbido, lo taglio grossolanamente e lo condisco con olio E.V.O., aceto, sale e pepe per una gustosa insalata!

Scolata la pasta, la condisco con la verdura , una manciata di  uva passa, pecorino grattugiato e un filo d’olio E.V.O.

Visto la stagionalità della verdura, ne faccio una buona scorta:dopo aver lessato e cucinato i fiori della crucifera con la cipolla, sale e pepe, metto il “sugo”in congelatore, in contenitori singoli, pronti  per tanti pranzetti dell’ultim’ora! … formaggio e uvetta ci sono sempre in dispensa! Più facile di così! 🙂

2-PASTA CON CAVOLFIORE

 

Buon appetito.

Mandi Mandi

Beta