UN GIRO IN BICI … tra BOSCHI e ACQUA – 7

 

135

Buongiorno tutto il giorno!

Inforco la bicicletta, casco in testa ben allacciato, equipaggiamento di tutto punto per ogni esigenza/evenienza atmosferica, meccanica, energetica,… e via che si parte!

Parcheggiata la macchina in località Paradiso, Comune di Pocenia (Udine),  attraverso strade bianche, si costeggia il Biotopo Selvuccis e il Biotopo Prat dal Top  .

Boschi e Strade Bianche

Di Biotopi (e sono solo una parte delle Aree Naturali Regionali Protette e Uniche!) ce ne sono diversi in Friuli Venezia Giulia. Le Risorgive di Flambro sono state le prime che abbiamo visitato anni fa assieme ad una guida naturalistica. E’ stata anche la prima volta che abbiamo visto il Cervo Volante! Meraviglia su meraviglia! Ogni volta è un susseguirsi di scoperte, di osservazioni di piante, di fiori, di alberi, di animali grandi e piccoli, … per me sono come i cassettoni del como’ della nonna … li apri … ed è una sorpresa dietro l’altra.

Da guardare e da conservare con cura per poterne usufruire anche in futuro. Mi raccomando: usare SOLO la macchina fotografica! 🙂

 

Il nostro percorso prosegue attraversando Casali Franceschini, l’abitato di S.Gervasio e poco oltre,  lasciata la strada per Marano Lagunare, ci si “tuffa” in mezzo ai campi bonificati e ad antichi Boschi !   Si inizia con il Bosco Baredi , per poi entrare nella Selva Di Arvonchi in Comune di Muzzana del Turgnano (Udine).

Selva di Arvonchi

Nella  Meravigliosa Selva c’era un buonissimo profumo di sottobosco e di aglio. Eh si! La strada era bordata di bianco, di migliaia di “sfere” fiorite di aglio selvatico! Uno spettacolo! E che acquolina! 🙂 

Io mi sarei fermata a ogni metro a fotografare i fiori e/o gli alberi ma ero in compagnia 🙂 . Beta-marito è già Santo per la pazienza nell’aspettarmi mentre faccio giusto quelle quattro foto 😉 ! Ci siamo dati una regola in bici: “Non fermiamoci ogni cinque minuti!” … vi confesso che a me sta un pò strettttiiiiinaaaa! 🙂

Ma è colpa mia se Madre Natura (e l’Uomo) ha creato tutte queste Meraviglie? La prossima volta un giro nel Velodromo! Va bene San Beta Marito? 😉  #riderefabene 🙂

Ma torniamo all’Antico Bosco.

Campo e Bosco

Dalle tabelle poste lungo il perimetro abbiamo letto della raccolta regolamentata del Tartufo di Muzzana del T. . Non si finisce mai di conoscere e scoprire!

Strade

E poi abbiamo notato (anche più avanti) dei grandi, lunghi irrigatori automatici. Ci siamo accorti che sui canali c’erano delle passerelle…servono per i contadini? Ops! Noooo! Servono per spostare queste grandi macchine da un campo (immenso) all’altro (immenso)!

Osservando si impara! 🙂 

 

Attraverso le strade bianche si riprende la strada verso Marano Lagunare e poi quella per Carlino, costeggiando zona Ara del Lovo e il Bosco Sacile.

Canali e Fossati

Il comun denominatore di questo percorso è, anzi mi correggo, i comun denominatori sono : Bonifiche, Campi coltivati, Strade Bianche, Boschi Antichi , Sorgenti d’ Acqua, tanta acqua! Il giro in bici e’ accompagnato dalla sua musica che sgorga libera, pura, “biele freschie” (trad.dal friulano “Bella Fresca”) come diceva il mio caro papà!

acqua

Sorgenti, rigagnoli, canali, rogge, scoli, ognuno con il proprio nome…la dignità, la gratitudine dell’uomo verso questo bene prezioso! Grandi come il Torrente Cormor e piccoli, come Roggia Comar, ma tutti importanti per la miglior irrigazione dei campi e non solo.

Senza dimenticare il Lavoro di tante persone per bonificare queste (e altre) zone. Guardare le fotografie e riflettere.

Gracidar e infiorar

Molte abitazioni, davanti casa, nei canalini, hanno piantato le meravigliose calle bianche. Mentre diversi canali, come quello nella foto, erano punteggiati di giallo, giallo dato dal fiore del Nannufero (Nuphar lutea).

Questa pianta viene chiamata anche “Bottiglia di brandy” per la forma del suo frutto! 🙂 Meraviglia! Ricco di capsule piene d’aria, gli permettono di galleggiare ed essere trasportato dalla corrente in un nuovo posto; dopo di che, si sgonfia, facendo cadere sul fondo i semi per la crescita di una nuova pianta. Meraviglie di Madre Natura!

Dimenticavo! Oltre al gorgoglio dell’acqua, ci hanno accompagnato “in questo nostro pedalar” 😉 il gracidar di mooolte rane! 🙂  🙂  🙂

 

Da Carlino si arriva a Villanova (Comune di S.Giorgio di Nogaro) e da qui ci si inoltra, costeggiando per un tratto il Fiume Corno, dentro  … ma guarda un pò 😉 … a strade bianche (presente i cardi e i decumani romani? 🙂 ) che delimitano campi coltivati (si tratta sempre di Bonifiche) a sud di Torviscosa.

 

Dopo diversi anni sono ritornata in questa città. Uno degli esempi italiani di città-fabbrica sorta appunto attorno alla fabbrica, al luogo di lavoro.

Il viale di ingresso decorato con archi e statue, il Teatro, il Ristoro, il Municipio, la Scuola , le case chiamate “Colombaie” per la loro caratteristica forma, le case Gialle perpendicolari alle precedenti, … Architettura Sociale!

Sono stata così tanto presa da questa cittadina che mi sono accorta a casa che non ho fatto nemmeno una fotografia! Ops!

Merita una visita più dettagliata, magari entrando al Museo e poi  percorrendola a piedi, in silenzio, pensando al Lavoro, alle mani che hanno lavorato questi (tanti) mattoni rossi.

A pochi chilometri c’è un’altra città, Monfalcone con il quartiere di Panzano. Storie di Uomini, storie di Lavoro.

Pocenia

Curiosità: Mattoni rossi e un caratteristico campanile li ho ritrovati a Porpetto (Chiesa Parrocchiale di S. Vincenzo). Campanile che mi ricorda quello della Chiesa di S. Vitale a Muzzana del Turgnano o …

… quello della Basilica di Aquileia o …

Campanile

… quello del Duomo di Gemona del Friuli, due delle Città del mio cuore!

DUOMO GEMONA

 

Ma ritorniamo al nostro percorso ciclabile.

Lasciata Torviscosa, costeggiando la ferrovia si ritorna a Villanova e si prosegue a nord, attraversando la località Chiarisacco e poi su fino a Porpetto, Corgnolo, Casale Rovere e dritti dritti si arriva alla S.R.353 poco a monte del bivio per la Località Paradiso, nostra zona di partenza.

Via Annia

Boscovia

Via Romea

Alcune delle strade di questo “nostro pedalar”  sono dei tratti di interessanti percorsi ciclo-pedonali , indicati con esplicative tabelle.

Interessanti a livello naturalistico, storico, religioso …

La Via Annia  da Aquileia(Udine)  ad Adria (Rovigo)

La Via Romea fino a Fucecchio (San Miniato)

La Boscovia della Bassa Friulana che tocca i Comuni di Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Precenicco, Marano Lagunare, Carlino e Castions di Strada.

Ed infine, ma non ultima come importanza, la Ciclovia del Torrente Cormor, la n.6 sulle tredici proposte.

Bersagliere Ciclista

In località Paradiso (il nostro punto di partenza) c’è il Monumento agli Ultimi Caduti, tra cui  Augusto Piersanti , della Prima Guerra Mondiale, cent’anni appena trascorsi.

Davanti a questo luogo ho pensato (anche) al primo dei Caduti, Riccardo Giusto, avvenuto a qualche chilometro di distanza da qui, lassù sui nostri monti, sul Monte Kolovrat. Con il dovuto rispetto, ho tracciato con i miei occhi una linea che unisca questi due nostri ragazzi . Un mio personale pensiero.

 

abbraccio

 

Vi saluto abbracciata a questo enorme Olmo, ultimo di una serie di Grandi Alberi incontrati lungo il cammino, tra cui ho notato, negli antichi Boschi, delle storiche Querce! 🙂 

Buona pedalata e/o camminata in mezzo alla Natura.

Mandi mandi

Beta

 

____________________________________________________

Per saperne di più:

-i Siti da me proposti (Link collegati alle mie parole scritte in rosso). Interessanti e, per i più curiosi, “aprono” a nuove conoscenze ambientali! 🙂

-cartina n.03 “TERRE DI RISORGIVE” 1:25000 Odos Libreria Editrice 2012

-cartina n.01 “LIGNANO BIBIONE” 1:35000 Odos Libreria Editrice 2015

cartina n.02 “GRADO TRIESTE” 1:35000 Odos Libreria Editrice 2015

-Guida pratica ai Fiori Spontanei in Italia- ed. Selezione dal R.D.-Gennaio 1989

Grazie per la pazienza nel leggermi. Come avete notato ci sono molte parole ROSSE  perchè sono #curiosacomeunascimmia 🙂 e quando scopro qualcosa, voglio saperne di più. 

Traggo notizie dai libri che ho a casa e poi dal web. E il verbo “inviare” per me è la fine 😉 Perchè entro per conoscere UNA parola e ne scopro altre mille. Ecco perchè (oltre al fatto che lascio spiegare a chi è più competente di me) vi rimando ai Siti da me studiati. Perchè è come un albero. Parte dalla base, da UNA base per poi … in base alla proprià curiosità … si ramifica in mille direzioni! E che direzioni! 🙂 🙂 🙂 

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

 

 

 

 

 

 

 




			
					

#PORDENONELEGGE2018

142

Buongiorno tutto il giorno!

Questo weekend l’ho trascorso “letteralmente immersa” 🙂 tra le parole degli scrittori a PordenoneLegge2018.

occhiali
Sorrisi, Sole, Giallo,Nero,… 🙂

Alcuni incontri che mi interessavano li ho annotati (e prenotati) da casa, altri mi sono lasciata consigliare dai familiari e dall’istinto (leggendo la breve presentazione della guida) ed è stata una gradita sorpresa. Ma quando mai non lo è quando si legge/scopre un libro!?! 🙂

Succede anche a voi? A me praticamente ogni volta. 🙂

Cambiano gli argomenti, i temi trattati, ma una parola, una frase esplicativa, un pensiero, … quasi per magia mi fanno sobbalzare dalla sedia, mi fanno sorridere, perchè diventano, anzi, sono parte della mia vita, del mio modo di vivere e/o pensare. 🙂

Essere curiosi nelle letture più varie, ascoltare le persone, guardare con attenzione, meravigliarsi della natura intorno a noi, … come mi ha confermato Guido Conti e le sue balene! 🙂

VITE
Non dimenticare la nostra Storia

Scoprire (perchè è cosi’: ogni giorno si aggiunge un tassello nella nostra conoscenza) dicevo, scoprire assieme a Mario Tozzi posti incantati ed incontaminati della nostra bella Italia, iniziando (con mia grande gioia 🙂 ) dal Fiume Tagliamento e poi in lungo e in largo lungo lo stivale fino … ad Atlante! 🙂

17-TAGLIAMENTO
Fiume Tagliamento

 

Fermarsi in qualche città per “leggere” con attenzione alcune opere, guidati, fra gli altri, da Flavio Caroli e dalla sua maestria nel raccontare l’Arte.

puzzle MANTEGNA
Mantova

Osservare le fotografie su riviste patinate e/o mostre, come quelle di Luca Campigotto e iniziare un viaggio in Italia e nel mondo, accompagnati dalle storie che hanno reso possibile questi meravigliosi e “profondi” scatti. E perchè no, “vedere” (come ci ha spiegato lo stesso fotografo) un elefante o uno squalo (magnifico!). Non è un gioco, attenzione, sono delle Foto con la effe maiuscola.

Musei
Clic! 🙂

Partire verso la “Testa” della Terra, verso l’Artico, questo grande mondo bianco, meraviglioso, unico e scoprire molte realtà, nel bene e nel male. Perchè ci sono delle popolazioni che stanno scomparendo, con le loro tradizioni, canzoni, musiche, come descritto (e magicamente suonato) da Massimo Maggiari ma c’è anche la parte scientifica, di ricerca, di estrazione mineraria e tutto ciò che ne consegue come ci ha segnalato Marzio G.Milan. Bene e male, bianco e nero, dove inizia il bene, dove finisce il male, cosa è giusto, cosa è sbagliato … … … lo scioglimento dei ghiacciai ne è una delle cause/effetto. Parte tutto dall’uomo, dal suo comportamento, avere coscienza dei propri gesti per il bene nostro/Oggi e dei nostri figli/Domani.

pianeti
Ghiaccio

Mi preme sottolineare il clima di sorrisi, sguardi contenti, gentilezza tra le persone in giro per la città. Si era creata una bella atmosfera, direi, ecco … di Serenità. 🙂

Tra un’attesa e l’altra, in fila, in ordinata e tranquilla fila, ho conosciuto una signora di Bologna con la quale abbiamo parlato dell’opera di Niccolò Dell’Arca Compianto sul Cristo morto nella Chiesa di Santa Maria della Vita di Bologna e ci siamo salutate dandoci appuntamento il prossimo anno a Manova e/o Pordenone. Quest’opera era molto ammirata da Lucio Dalla, vero?Ho un vago ricordo di una sua intervista televisiva. Se ho sbagliato, correggetemi.

Oppure la curiosità per la mia collana realizzata all’uncinetto è stato ” il là” per una chiacchierata con tre simpaticissime signore. Le saluto e le ringrazio per la compagnia. 🙂

Voglio ringraziare il Comitato Organizzatore per le scelte editoriali e i  tanti “Angeli gialli e neri “, bravi giovani che ci accompagnavano, ci indicavano i luoghi, … sempre con il sorriso e con cortesia, come dei veri e propri Angeli custodi. Un bel lavoro ragazzi! Grazie … da zia Beta. 🙂

ANGELI DI PORDENONE
Una parte della grande squadra giallo/nera! 🙂

Peccato per lo scorrere delle ore, troppo poche per poter ascoltare tutti gli interventi. Sarei andata anche agli incontri organizzati per i bimbi! Parola di una “maestra mancata”! 😉

Non avendo il potere dello sdoppiamento di persona 😉 per gli incontri svolti nello stesso orario, chissà se c’è la possibilità di un loro ascolto via web in attesa della prossima edizione!?!?

Pensandoci: ho dovuto fare una scelta? O questo o quello? No problem! Catalogo alla mano, busserò alle Librerie! No, mi correggo, le librerie mi accoglieranno a braccia aperte … dovrò bussare a casa perchè … “Mamma dove mettiamo tutti questi libri?!?!?!?!?” 😉 🙂 🙂 🙂 #riderefabene #leggerefabene

Buona lettura e buon Autunno!

CAPPELLO

Mandi mandi

Beta

P.S. Naturalmente, #Curiosacomeunascimmia quale sono, non ho perso tempo, tra uno spostamento di sede all’altro, a guardarmi intorno e scoprire piccoli dettagli, decori, pitture, stucchi, architetture, … che faranno parte delle mie prossime storie (come sempre) per bimbi e non solo! 😉

___________________________________________________

Consigli di lettura: su Instagram, quando li avrò letti, pubblicherò qualche frase che mi ha colpito, giusto per stuzzicare la curiosità. 🙂

“QUANDO IL CIELO ERA IL MARE E LE NUVOLE BALENE” di Guido Conti -Ed.GIUNTI – Agosto 2018

“L’ITALIA INTATTA” di Mario Tozzi – Ed.Mondadori – Aprile 2018

“L’ARTE ITALIANA IN QUINDICI WEEKEND E MEZZO” di Flavio Caroli – Ed.Mondadori – Marzo 2018

“DISORIENTE” di Luca Campigotto – Ed.Postcart srl- Settembre 2018

“BARNABA IL MAGO” di Franco Di Mare – Ed. Rizzoli – Marzo 2018 ma prima di leggere questo … fa parte di una trilogia! 🙂

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

INDIZI SICILIANI particolari!

142

Amante  di Palermo  , ma in generale, della Sicilia tutta, poteva non interessarmi questa bella iniziativa?

i-beati-paoli

Guardando tempo fa una puntata di GEO – Rai3 , mi sono imbattuta nella presentazione di un progetto promosso da giovani siciliani sulla Storia della loro terra.
Far conoscere luoghi, zone interne dell’Isola, attraverso vicende storiche.

Si tratta di  INDICTUS: la Terra è di nessuno 

e per vedere gli episodi, bisogna cliccare su Youtube.

Buona Tuffo nella Storia Siciliana e … attenzione agli indizi! Occhio! 🙂

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

il FILM di TIM SLADE

142

Buongiorno!

Mesi fa ho partecipato ad un Convegno promosso dal DIUM – Dipartimento studi umanistici e del patrimonio culturale dell’Ateneo di Udine, in collaborazione con la Fondazione Aquileia sul valore (e la sua salvaguardia) del Patrimonio Artistico, Culturale di un popolo.

Oltre agli interessanti interventi dei relatori (pubblicamente ringrazio tutti),  consiglio la visione del film “The destruction of memory” di Tim Slade.

Se avete la possibilità, non perdete l’occasione di vederlo, magari durante un Convegno e/o una discussione tra esperti in qualche Festival Estivo.

Facendo un pò di ricerche, sul sito dell’Università di Venezia (cliccate sulla parola rossa) ho trovato un piccolo assaggio

Lascia senza fiato; con garbo, con delicatezza Tim Slade ha raccolto filmati, testimonianze, opinioni di studiosi per raccontare un territorio, ma che può essere (secondo me) amplificato per tutte le culture, minoritarie e non, per tutti i siti culturali di grandi città come di piccoli centri. Ognuno racconta una Storia, una Vita, Unica, perciò da rispettare, da salvaguardare, SEMPRE.

Cosa mi ha colpito? Gli occhi, gli occhi dei testimoni e degli studiosi; come (purtroppo) altre volte,sono gli occhi a raccontare cosa è successo, che soffrono fino alle lacrime per la distruzione di questo o quel monumento, testimonianza UNICA di una vita, di un popolo.

Alla fine però nelle parole prevale la speranza, accompagnata da un cenno di sorriso, prevale la forza nell’andare avanti, nel NON mollare, MAI.

Senza Memoria, senza Passato, non si vive (oggi) e non si progetta il Domani.

Grazie Tim.

Buona visione e buona Cultura a tutti.

Mandi Mandi

Beta

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

BISCOTTI POLENTOSI!

134

Buongiorno!

Siorre e siorri con questa fotografia ho vintoooo! 🙂

9-#cookandstitch

A fine marzo, durante il periodo pasquale, ho partecipato ad un contest Instagram, promosso da una Pasticceria udinese e da un Ricamificio di Forni di Sopra.

Con #cookandstitch la mia composizione rappresenta: il ricamo (uno delle mie passioni) , un libro sulla mia amata Regione (è un Almanacco per le Scuole Elementari scritto da Lea D’Orlandi), la farina gialla di mais sopra ad un tagliere rotondo (creato dal mio caro papà) che rappresenta la P … ?

“A è une robe su pa brèe che a ten dongje dute la famèe” (Indovinello friulano)

C’è una cosa sulla tavoletta di legno che riunisce tutta la famiglia .

Indovinato cos’è?  La P… Po…Polentaaa! Bravi! 🙂 🙂 🙂

Ecco, tutte cose (la cucina, il ricamo, lo scrivere) che si creano con le mani. Quanto è bello creare dal nulla con le mani! 🙂

E così ho vinto una splendida serata passata in compagnia dei promotori di questa bella iniziativa e delle altre vincitrici.

Abbiamo creato, ricamando e tagliuzzando, un bel sacchetto Coniglietto – porta Biscotti.

Biscotti realizzati nel laboratorio del Panificio, dandoci delle piccole “dritte” per la loro riuscita.

A casa li ho preparati e poi regalati ad amici e parenti durante le giornate Pasquali.

Ed ecco il risultato!

9-BISCOTTINI
Sacchetto-Coniglietto in dooolce compagnia!

Volete provare anche voi? Ecco la ricetta:

Riscrivo la Ricetta che ci ha gentilmente donato il signor Enzo.

::::::::::::::::::::::::::::::::

Ingredienti: 265 gr di burro, 115 gr di zucchero a velo, 6,5 gr di sale, 55 gr di uova, 115 gr di farina di mais, 80 gr di farina intera, 260 gr di farina intera, una stecca di Vaniglia.

Tostare il mais a fiamma viva, fino a colore bruno. (questa è una dritta! sentirete che profumo e che bontà! 🙂 ).

Ammorbidire il burro.

In planetaria con la foglia amalgamare il burro (un Buon Burro!), lo zucchero e il sale.

Unire infine l’uovo e lavorare al minimo della velocità per qualche minuto.

Aggiungervi la prima parte di farina (una Buona Farina!).

Unire la seconda parte di farina setacciata e unirla alla farina di mais.

Formare un panetto regolare e metterlo in frigo.

Stendere a piacere (6 mm) e stampare. (La maglia “tiene” e si stende facilmente).

Cottura 160°/170° per circa 22/25 min.

::::::::::::::::::::::::::::::::

Quando i biscotti sono cotti? Prova stecchino? No, Prova-profumo! 🙂 Un buon profumo di mais tostato.

Lo stampo-Sole dei miei biscotti? Il tappo di una bottiglia di vino, regalo del mio caro papà. 🙂 #riciclocreativo !

 

Grazie a Enzo e Signora, a  Molli, alle altre compagne di cuci-cucina 😉  e …

… Buon Appetito!

Mandi mandi

Beta

P.S. Le note tra parentesi della ricetta le ho aggiunte io.

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

piano Piano :) è arrivato DAVIDE!

142

Buongiorno!

Una mattina (sveglia prima dell’Alba! 😉 ) ho avuto il piacere di ascoltare dal vivo il giovane pianista Davide Locatelli.

S.GIACOMO
Concerto del Risveglio 2018

Fantastico!

Seguitelo sui Socials, merita.

Buoni Concerti Davide!

W la Musica! W tutta la Musica!

Mandi mandi

Beta

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

BISCOTTI DI CIOCCOLATO

142   134

Buongiorno! Oggi cucino un BLOG! -27

Dal mio libro delle RICETTE/BLOG ecco un buonissimo dolcetto!

1-ricettario-sito

Avete finito ieri sera i biscotti? Bhè! Questa è una ricetta veloce, si impasta alla mattina (durante il momento della colazione) e dopo una giornata di riposo in frigo, mentre si prepara la cena, si infornano questi buonissimi Biscotti Gocce Cioccolato ! 🙂

Su 220 gr di farina, io ho usato 110 gr di farina integrale, giusto per variare un po’! 🙂

BISCOTTI CIOCCOLATOSI

Buon Appetito e … un Grazie a Daniela!

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo rispondi. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è posssibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie mille

 

TORTA CIOCCOLATOSA

142

Come promesso tempo fa all’autrice dell’articolo, dopo aver provato la Pasta Frolla oggi ho preparato … rullo di tamburi … la Crostata al cioccolato !

E siamo al 26° Blog che cucino! 🙂

Ho usato la marmellata di ciliegie anzichè la composta di lamponi :aspettiamo l’estate per averli freschi freschi! …

occhiali

… e nel piattino, ho servito la fetta di Torta con una quenelle di gelato alla panna! Slurp! 🙂

TORTA di CIOCCOLATA

Super profumata e super buona! Buona perchè le mie boccucce giravano sempre in zona frigo! 😉

Un buon modo per “riciclare” il cioccolato! Doppio Slurp! 🙂 🙂

Grazie Samanta!

Buon Appetito!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.

 

 

TARASSACK DRINK!

134

 

Durante una trasmissione televisiva, hanno proposto una gelatina al tarassaco.

Potevo #curiosacomeunascimmia non provarla?

Durante una delle mie camminate festive, su di una bella sella prativa ho raccolto i fiori del “Dente di Leone”.

TARASSACO

 

LEONE! Segno zodiacale a me molto caro ;), Leone, Felino a me molto caro, Africa, Continente a me molto caro, Tarassaco, erba a me molto cara, 🙂 quanti soffioni ho soffffffiato ! 🙂

Ma torniamo in Cucina, a me molto cara! Basta Betaaaa! Il solLEONE mi ha dato alla testa! 😉

La signora in studio ha dato le dosi per 350 fiori. Non avendo molto tempo, ne ho raccolti 100 e ho fatto le dovute proporzioni di acqua, zucchero e limoni.

Ne è risultata una “salsa” densa, con una consistenza come il miele.

Per insaporire formaggi, sopra a del pane e/o fette biscottate oppure …

… un cucchiaio in un litro di acqua è una dose giusta (secondo me) per un’ottima bevanda dissetante! 🙂

12-ACQUA DISSETANTE
Raggio di sole, di sol Leone! 🙂

Per conservarla al meglio, ho riposto la “Salsa” dentro a piccoli contenitori e poi in freezer pronti all’uso.

FIORI
Acqua fresssssca! 🙂

Lo sapevate che :

Il nome di questa pianta deriva dal greco Taraké akos che significa Rimedio allo scompiglio. Infatti ha proprietà depurativa e stimola, con la sua amarezza, il fegato per l’eliminazione delle scorie e tossine.

Il “paracadute” dei soffioni si chiama ACHENIO e le setoline bianche sono i PAPPI. 🙂

I germogli del fiore si trovano alla base della pianta, in mezzo alle foglie: sono delle piccole palline che, raccolte ancora chiuse e messe sott’olio , sono dei casalinghi sostituti dei capperi.

Quando la pianta è giovane, in primavera, si raccolgono le foglie dentellate per delle buone insalate fresche o, lessate, come ingrediente per una gustosa frittata.

La radice, essiccata e macinata viene usata per produrre il Caffè di Cicoria. Una volta (mi ricordo ancora il profumo in cucina della mia cara nonnina carnica!) veniva largamente utilizzato  dato il costo e la scarsa reperibilità del vero caffè.

E allora, in attesa del SolLEONE …

occhiali
SolLEONE !

 

… CIN CIN !

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

Per saperne di più:

GUIDA PRATICA AI FIORI SPONTANEI IN ITALIA – ed. Selezione dal Reader’s Digest – Biblioteca per chi ama la natura – ed. Gennaio 1989

LA CUCINA DEL FRIULI I sapori di una tradizione gastronomica profondamente legata al territorio e alle vicende storiche – Scritto da Emilia Valli – Newton Compton Editori – Edizione Aprile 2007

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.

 

RISOTTO IN … VIOLETTO !

134

Buongiorno! Oggi ho cucinato il  Blog  n° 25 ! Quello di Daniela. 🙂

Un buon risotto alle MELANZANE !

Pochi ingredienti (oggi ho usato un mix di riso integrale, orzo,farro) ed il risultato è eccellente! Provare per credere! 🙂

risotto-alle-melanzane

In un momento di pausa, vi consiglio la lettura degli articoli del link proposto, sempre sul pezzo come si dice e con una scelta delle foto davvero particolare, elegante … per me, è come sfogliare una rivista di moda, di cultura, di libri, … davvero bella ed interessante!

Anzi meglio perchè con i commenti si può dialogare direttamente con l’autrice in presa diretta! 😉 che, come sapete, è una gran bella cosa: è come una telefonata inaspettata di un’amica!

Un abbraccio a tutte/i!

Grazie Daniela, un abbraccione speciale a te e …

… Buon Appetito!

Mandi Mandi

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.