ALBUM RICORDI – 2

133

Buongiorno!

In questo periodo molto social, dove il telefonino la fa da padrona, io vado un pò contro corrente. Nel senso che per le fotografie uso la macchina fotografica. Piccolina, la porto sempre con me, tutti i giorni, nella mia capiente borsa di Mary Poppins 😉 .

Le ” Storie un pò così” per i bimbi (e non solo!) nascono così … girando in bicicletta per lavoro e/o per diletto per la mia città, naso all’insù 😉 scoprendo particolari che regolarmente fotografo.

Per poi stampare. Ecco, come per i libri e/o deplians/cartine topografiche, a me piace toccare con mano la carta! Avere una fotografia fra le mani, guardarla nei minimi particolari, farla vedere agli altri.

Infatti una delle cose belle, che amo fare, è sfogliare anche in compagnia dei miei familiari, gli album dei Compleanni, delle gite, delle avventure sportive, della Scuola, … sorrisi assicurati, ricordando questo o quell’avvenimento e/o persona …

.. il Ricordo. Ed è per questo che per una nascita regalo un Album-Ricordo.

Ne avevo già presentati alcuni tempo fa … realizzati a punto croce.

Quest’ultimo è stato regalato ad una Principessa. 🙂

Durante i mesi d’attesa … ho ricamato l’orsetto a punto croce …  🙂

ORSETTO

Poi, mentre mancavano pochi giorni, ho iniziato a ritagliare alcuni disegni appropriati (recuperati dai libri per le vacanze … all’insegna del #riciclocreativo! 🙂 )

… con dei bottoni rosa ho ricamato un bel mazzo di fiori …

RICAMO

… incolla di qua, ricama di là … la Principessa è arrivata et voilà! L’album est terminé!🙂

PORTA FOTO

Un piccolo pensiero per grandi sorrisi!

Alla prossima idea!

Mandi mandi

Beta

____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

RIPASSINO sull’EDUCAZIONE STRADALE

142

Dopo le Teste d’Aglio oggi voglio “sfogarmi” con gli incivili in strada.

Bastano poche semplici regole per camminare, andare in bicicletta, guidare. Educazione Civile è anche questa.

Basta RISPETTARE i segnali stradali, tutto qui.

Basta ricordarsi di Mantenere la Destra, sempre! A piedi, in bicicletta e naturalmente in macchina!

Basta alzare gli occhi da quel benedetto telefonino e guardare avanti!

Alcuni esempi? Indico strade della mia città, ma vale per tutto il nostro Bel Paese.

PERCORSO CICLO PEDONALE
esempio: loc.Centro Studi via della Faula

Il cartello “parla” chiaro: i pedoni a destra, le biciclette a sinistra.

STOP
esempio: STOP su via B.da Morcote

Lo STOP, scritto sul cartello e anche sulla sede stradale, indica che la vettura DEVE FERMARSI. Per fare attenzione al passaggio delle biciclette, indicato anche questo da un cartello stradale oppure (es.uscendo dalla superstrada per immettersi nel viale Boccaccio) perchè è una rotonda pericolosa!

SCRISCE CICLO PEDONALI
esempio: Piazzale XXVI Luglio

Passaggio Ciclo Pedonale, lo dice la parola stessa: passaggio delle biciclette e dei pedoni. Le strisce per i due spazi vengono ben indicate. Ci vuole una laurea per capire dove attraversare correttamente??? E, per cortesia, se, da ciclisti, ci si incrocia, MANTENIAMO ognuno la propria DESTRA!

1-guado

E poi i parcheggi! Ce ne sono liberi, a pagamento, sopra terra, sotto terra, … strisce bianche e blu. Di tutto, di più. Eppure alcune civilissssssime persone posteggiano sulle piste ciclabili (es.durante gli Aperitivi lungo – la già stretta -via Mantica), davanti ai portoni, agli angoli delle strade (es. angoli di viale L.da Vinci con via Natolini e via Presani) per non parlare dell’attrazione (NON giustificata da nessun cartellino di Disabilità) verso quei bei parcheggi con le strisce gialle! Il ” Solo per un minuto, che sarà mai!” NON VALE. Si sta sbagliando, PUNTO. Due passi a piedi non ha fatto mai male a nessuno…ed è a costo zero!

ROCCE

Prima che altri mi chiedano che cosa faccio io … rispondo subito. Io RISPETTO.

Rispetto i sensi unici, in bicicletta non vado contromano (es. via Deciani),

… i fanalini della bici accesi anche ad agosto, mentre aspetto che scatti il verde per attraversare il viale cittadino completamente vuoto perchè tutti sono al mare! 🙂 

… rispetto dei limiti di velocità, quelle rare volte che sono in macchina. A questo proposito, a comprova di ciò, alcuni miei familiari non vogliono essere miei graditi passeggeri perchè … vado troppo piano! 😦 Ma io non faccio niente di speciale, rispetto i segnali! 

Ecco: quello che dovevo dire l’ho detto … scritto.

 

FOSSILI

Grazie per avermi “ascoltata” fino all’ultima riga.

Un ripasso non fa mai male a nessuno.

Fra poco vi delizierò con uno dei miei ultimi lavoretti manuali. 🙂 in attesa del Natale!!!! 🙂 #sorrideresempre .

Mandi mandi

Beta, a casa “la Tedesca”.

PIOGGIA
#VPGR

 

 

 

Biglietti BOTTON FIORI!

133

Buongiorno!

Navigando sui Socials, su uno in particolare (adoro!!!! Anche voi? 🙂 ) …  ho trovato questa idea carina per realizzare dei biglietti d’auguri personalissimi.

E’ un mix di tecniche utilizzando pezzetti di cartoncino colorato, piccoli bottoni e fogli da disegno. Diamo VALORE agli “scarti” dei precedenti lavori manuali. Avete presente i bottoni “di scorta” che si trovano nei maglioni, nelle camicie, nelle giacche? 🙂

Riciclare è bello!

Iniziamo?

Su un cartoncino bianco rettangolare, facendo un pò di attenzione per la fragilità della carta, si cuciono alcuni bottoni di vari colori. Con un pennarello verde si disegnano i gambi ed ecco creato un bel mazzo di fiori, anzi di “BOTTON FIORI”! 🙂

Con una perforatrice si decora un pò il foglio, che verrà poi incollato su di un altro colorato di qualche centimetro più grande.

Serve ancora un pò di colla vinilica per assemblare il tutto su un foglio bianco rigido.

Io ho usato dei fogli A4 da disegno … ai miei “bimbi”  😉 non servono più ).

Ed ecco dei personali Biglietti d’Auguri molto floreali! 🙂

BOTTON FIORI

Quindi preparate colla, cartoncini, bottoni, ago, filo e ditale (mi raccomando) … e un sacco di Fantasia!

Alla prossima idea!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

otto…otto…OTTOBRE!

136

Buongiorno.

Eccoci ad Ottobre. Natura dai mille colori, cielo stellato e aria (finalmente) fresca! 🙂

AUTUNNO 2019

Spero in abbondanti piogge. Oggi qualcosina ma si sta già rasserenando.

La carenza di acqua si fa sentire e (non) si vede … nei corsi d’acqua grandi e piccoli, nei laghi, nella terra, nell’aria.

Leggendo le personali previsioni meteorologiche … “Sereno e temperature basse” … non vedo nubi all’orizzonte. 😦

E così il proverbio friulano …

“Otubar biel, unvier brut”

Ottobre bello, inverno brutto

E allora  come dico sempre … “vedere positivo” 🙂 !

Godiamoci queste fresche giornate per gli ultimi lavori di giardinaggio prima del meritato riposo invernale (di Madre Terra).

“A San Simon imprescj tal cason”

A San Simone (28 ottobre) tutti gli attrezzi agricoli nel casone

SAN SIMONE

“Consei di vecio, aiùt di zovin”

Consiglio da/del vecchio, aiuto da/del giovane.

Oggi (2 ottobre) Giornata dei Nonni,  proverbio e foto appropriati.

Da qualche tempo aiuto mamma (la nostra cara Nonnina) nell’orto e nel giardino. Lei mi dice cosa e come fare … appunto mi consiglia ed io eseguo 🙂

Inebriata dal profumo della terra appena smossa, dell’erba tagliata, del fieno raccolto, della verdura piantata, … torno a casa felice di aver imparato qualcosa di nuovo e felice di tutte queste belle sensazioni olfattive e visive.

campo

Godiamoci queste giornate anche per escursioni in montagna, in campagna, in città, al mare … a piedi o in bicicletta … basta abbigliarci un pò di più (i famosi “strati a cipolla”), macchina fotografica al seguito 🙂 zaino in spalla o inforchiamo la bicicletta e via con tanta tanta curiosità negli occhi!

IN CAMMINO

Montagne, acqua che scende verso il Mare, Natura, Rocce, Geologia, Architettura, Storia, Persone, … ma quante cose si scoprono nella bella Italia!

A dir il vero la foto l’ho scattata lungo una ciclabile austriaca 😉 comunque rappresenta il Compendio di cose che voglio vedere, meravigliandomi sempre … diciamo che tutto il Mondo è Paese! 🙂

 

 

Che bella la nostra Terra! E il Cielo? Pureeee!!! 🙂

Questo mese ci sono molti interessanti “incontri” con la Luna.

E poi tra le costellazioni orientali si può osservare la Galassia Andromeda, un “ammasso di stelle, gas e polveri”.

Leggo i suoi “numeri” … è composta da 1000 mld di Stelle!!!!

Pensando che il Sole è UNA stella … brividi di meraviglia!

Come la sua distanza da noi in  Anni Luce … 2 milioni e mezzo.

Sapendo che 1 A.L. è pari a circa 10 miliardi di chilometri … ancora brividi di meraviglia! 🙂 🙂 🙂

pianeti
“Cielo” di Ghiaccio

Vi saluto con un indovinello! La risposta è in una delle mie foto.  😉 #osservaresempre

Grandòn il pari, spinose la mari,nerute la fie, tal cos ‘e va vie.   

Il padre è grande, la madre è spinosa, la figlia è neretta e viene portata via nella cesta.

COLORI

Buon Ottobre!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

Per saperne di più:

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

“UNIVERSO” vol.1 Grande Enciclopedia per ragazzi – La Biblioteca di Repubblica – ed.2005

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

BISCOTTINI AL LIMONE

134

Buongiorno!

Buon Autunno! 🙂

Che ne dite di festeggiare le prime giornate fresche fresche accendendo il forno?

Vedo e prevedo … 🙂 … una calda e accogliente cucina, con un inebriante profumo di agrumi, sprigionato dai frollini di Paola .

Pochi e semplici ingredienti per un ottimo risultato.

Per una ventina di biscotti ammalgamare 100 gr di burro ammorbidito con 90 gr. di zucchero. Si aggiunge poi un uovo intero, un tuorlo, 200 gr di farina 00 e la scorza di una arancia non trattata.

In forno caldo a 180° per 20′ c. . Sentirete che profumo quando saranno cotti per benino!

28-BISCOTTI AL LIMONE

Per i biscotti in foto ho usato 1/3 di farina integrale e un limone al posto dell’arancia … agrume per me natalizio! 🙂

23…24…25 dicembre … ragazzi … mancano 3 mesiiiii!!!! 🙂 🙂 🙂

Bando a bellissime divagazioni manuali  sorriso  … un “Grazie” a Paola e a tutti voi …

… Buon appetito!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

CUSCINI “NASTROSI”

133

Buongiorno!

Un’idea riciclosa, utilizzando nastri!

NASTRI

Dalla notte dei tempi 😉 riciclo nastri di ogni genere e natura: rimanenze di lavori manuali, infiocchettamenti dei regali ricevuti, manici di un bel packaging, … tutto può servire! 🙂 … ricordo che Natale è alle porteeee! 🙂

Scampoli di trapunte sono stati colorati con queste strisce di tessuto precedentemente stirate per togliere tutte le piccole pieghette .

CUCITURA

Per un tocco di colore in più ho utilizzato le piccole spolette di filo, tanto comode per un veloce lavoro o da portare in viaggio per ogni evenienza. 🙂

La cucitura a macchina è stata facile perchè seguivo l’impuntura del tessuto! 😉

Un pò di imbottitura e voilà …

 

… pronti i Cuscini Nastrosi!

Alla prossima idea riciclosa!

Mandi mandi

Beta

 

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

DIPINGERE PER UN SORRISO

142

Buongiorno.

Dipingiamo insieme? 🙂 Se ce l’ho fatta io … 🙂

Grazie ad un post di Marco Bianchi su Instagram, ho scoperto Decora con un amico  , una bella inziativa dal 02 al 22 settembre 2019.

1

Gufo e Tartarughine a casa di Beta!

Nei negozi   Thun   con un contributo/donazione si riceve uno dei loro fantastici soggetti in ceramica grezza, con un set di colori. Eh si! Perchè a casa, lo si decora come più ci aggrata.

E’ stato un pò difficile, la pittura non è una delle mie passioni, ma … per i bimbi, per il loro bellissimo sorriso … zia Beta ce l’ha fattaaa! 🙂

2

Devo dire che è stata una scoperta: la ceramica “mangia” il colore … diventa opaco … uffi 😉 … passa che ti ripassa … il rosso della coccinella perchè diventa bordeaux ?!?!? …  esaltandomi davanti alla tv per il terzo posto agli Europei della nostra Nazionale Femminile di Pallavolo … pennellata dopo pennellata …

3

… ecco qua i risultati!

Per paura di sbagliare con i pennelli e i colori, per creare quello sfumato scuro tra le pieghette del carapace o delle piume … ho utilizzato polvere di ombretto marrone scuro! 😉

Dovevo pur mettere un tocco di Beta-creatività no? 😉 #sorrideresempre

Per lucidarli ho dato una mano di colla vinilica (assorbita subito!) e come per magia i colori si sono accesi! 🙂

4

Solo provando si capisce il grande Lavoro, in questo caso, dei validissimi artigiani della Ceramica. Grande Rispetto.

Vi auguro buone giornate colorate e piene di sorrisi!

Mandi Mandi

Beta

____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

AGLIO di AQUILEIA

142

Buondì.

Ho trascorso all’Isola d’Oro qualche giornata di questa calda estate.

Grado … meta finale (e non solo 🙂 ) della mitica Ciclovia Alpe Adria Radweg  … prossimanete su questi schermi! 🙂

Grado …cittadina ricca di Storia, di Natura con la magnifica e ricca Laguna ;

VAL CAVANATA

Grado … con uno degli amici dell’Angelo del Castello di Udine 🙂 Naso all’insù e lo vedrai anche tu 😉

grado

Grado … con l’aria e l’acqua ricca di salsedine, che fa tanto bene alla salute!

GRADO

E poi per arrivarci si attraversa (e vi consiglio di fermarvi per una suggestiva visita 🙂 ) la meravigliosa Aquileia! Io ne sono innamorata, da sempre! Storie di famiglia mi legano a questa cittadina e poi è arrivato il mio amore per la Storia, per l’Arte e per l’Archeologia. 🙂

IO

Io e papà a casa di nonna Gemma e nonno Ciso di fianco alla Basilica.

E l’aglio? Cosa c’entra l’aglio con Aquileia?

Al rientro a casa dalle gite stagionali, approfittiamo nell’acquistare presso le Aziende Agricole aquileiesi dell’ottima frutta e verdura (pesche e zucchine sono le nostre favorite e in primavera, gli ottimi asparagi di Fossalon, tanto saporiti da non aver bisogno di ulteriore sale!).

Salendo in macchina, parlando con mio marito “ … E poi ho preso delle teste d’aglio … ” e l’occhio mi è caduto sul margine della ciclabile che corre lì vicino con, in bella mostra, un pacchetto di patatine gettato per terra.

Ho inziato a bollire!!!!

Dato che non riesco a dire parolacce, per le persone NON civili ho creato l’ hashtag  #testadaglio .

TESTA D'AGLIO

Mi inalbero sempre nel vedere sui cigli della strada, sulle ciclabili, in città e fuori città, sui sentieri di montagna, sulle strade di campagna, … bottigliette, lattine, sacchetti di carta, scatole di cartone (e parlo solo dei pezzi piccoli) .

Mi domando: Le #testedaglio, negli zaini e nelle borse non portano queste cose … PIENE, quindi con un loro peso? Perchè VUOTE, di pochi grammi, le devono gettare, anzichè riportare A CASA per essere differenziate ?  😦 😦 😦 😦

Per non parlare dei tanti fazzoletti in bella vista in mezzo ai boschi ! Non oso pensare (mi fa male perchè è una zona unica, protetta) quanti “funghi bianchi” ci saranno intorno ai Laghi di Fusine.

Già che sono …  #laghidiFusinechiusiallemacchine #ailaghidiFusinesivaapiedi

IOMIRIFIUTO

Questo è la mia “grassa raccolta” di stamane rientrando in bici a casa dal centro città. Dieci minuti … sono bastati dieci minuti! Avvilente! 😦

#iomirifiuto

Non voglio avere una città, un prato, una campagna, una montagna sporca!

#mirifiuto

Mi dispiace, per me, per l’ambiente, per i cittadini.

Leggendo un libro sui boschi friulani, sui Boschi Banditi … il Governo della Serenissima ” … impegnò i Comuni alla sorveglianza  ed al pagamento delle sanzioni qualora i trasgressori fossero risultati ignoti … ”

Pensare anche sotto il lato economico, magari rende le persone molto più civili, più attente.

A nessuno piace pagare di più SOPRATTUTTO per errori di pochi, di #testedaglio appunto.

#mirifiuto

FARFALLE

#mirifiuto

Grazie per avermi letta e per non lasciarvi con l’amaro in bocca (con un piccolo pensiero civile, quello sì, me lo auguro) … dicevo … per non lasciarvi con l’amaro in bocca vi consiglio una dolce lettura!

LIBRO

Il primo libro (auguro all’autrice tanto successo! clap clap!) di Amy Meyerson.

E gli altri libri? Cosa c’entrano Jane, Alice, … Eeeeh! Dovete leggere tuuutto il libro! 😉 Indizi, indizi! 🙂

Buona lettura! 🙂 … sperando in una sempre più “magra raccolta”! #vederesemprepositivo !

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

Per saperne di più:

“CAMMINABOSCHI.FVG.2 volume 1 – Escursioni naturalistiche con il Corpo Forestale Regionale – Centro Didattico Naturalistico di Basovizza -Regione Autonoma FVG – edizione 2019

“LA LIBRERIA DEL TEMPO ANDATO”di Amy Meyerson -Casa Ed NORD 2019

“FURORE” di Johm Steinbeck – Ed.Tascabili Bompiani 2015

“JANE EYRE” di C.Brontë – Ed.Biblioteca Economica Newton  2006

“ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE” di Lewis Carroll – Fiabe sonore – Fabbri Editore- edizione 1999

Lettura e Musica fanno bene! 🙂 🙂 🙂

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

COSA SARA’?- 15

140

Buongiorno Bimba! Buongiorno Bimbo!

Come state? Con queste belle giornate primaverili siete stati a camminare in mezzo ai boschi? Vi assicuro che si fanno moooolte belle scoperte fantastiche! 🙂

Io, per esempio, camminando camminando lungo i sentieri della Val Resia, ho incontrato molti alberi un pò speciali, come piacciono a me! 🙂

Ve li presento! Signori e Signori ecco a voi …

SAGGIO

Cin Cin Resiatin il Grande Saggio Cinese dalla luuuunga barba bianca!

Anche il suo naso era bianco 🙂 perchè durante la notte aveva nevicato e si era congelato tuttooo! 🙂 L’ho abbracciato forte forte così si è un pò riscaldato, poi è arrivato l’amico Sole e ci ha pensato lui a tenergli compagnia! 🙂

E poi ho incontrato …

ARRABBIATO

… con le “spalle” girate, l’Albero FACCIAfaccioPAURA

State attenti perchè appena vi sente arrivare, zic zac, si gira di scatto e vi fa prendere un grosso spavento, imbronciato com’è.

Avete visto che bocca grande! Pauuuura! 😉

Suggerisco di fare sssssilenzio e camminare piano … piano … piano, così non si accorge di voi ! 🙂

Così la prossima volta imparerà a farvi un graaaande sorriso … che è MOOOOLTO meglio! Vero? 🙂

E poi ho conosciuto …

BARBAGIANNI

 

… il bellissimo Albero BARBAGIANNI !  ME-RA-VI-GLIO-SO! Sapete cosa ho fatto? Mi sono seduta vicino, ho chiuso gli occhi e piano piano Barbagianni mi ha raccontato le storie degli animali del suo bosco: dell’Orso e della Lince e poi della Volpe e dei grandi Grifoni che volano su in alto nel cielo e guardano le meravigliose montagne oppure i colorati abitanti di questi paesini. Li conoscete anche voi?

Per ringraziarlo ho raccontato anch’io alcune storie nei nostri amici Leoni! Non finiva più di ridere e ha invitato l’Angelo del Castello di Udine a passare qualche giorno da queste parti, in SANTA PACE! 😉

angelo

Bhè in effetti l’Albero Barbagianni non ha tutti i torti .

Manu mi ha raccontato che ieri sera i quattro Leoni si sono moooolto divertiti girando girando girando (ooh! che mal di testa ! 😉 ) girando e ancora girando sugli Alberi-Giostra di via Quarto a Udine. Li avete mai visti?

GIOSTRA

Sono dei grandi e bellissimi Gelsi, con luuunghi rami, disposti a raggera, come appunto la Giostra! 

Ecco spiegato il motivo di tutte quelle more in mezzo alla strada! 🙂 Sono state schizzate letteralmente facendo tutte queste piroette in volo! 🙂

Fatto un sorriso? Bene! 🙂

Alla prossima scoperta fantastica!

Baci Baci

zia Beta con abbraccione grande grande.

ABBRACCIONE

La Magnifica Libell-Betulla!

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

UN GIRO IN BICI … tra BOSCHI e ACQUA – 7

 

135

Buongiorno tutto il giorno!

Inforco la bicicletta, casco in testa ben allacciato, equipaggiamento di tutto punto per ogni esigenza/evenienza atmosferica, meccanica, energetica,… e via che si parte!

Parcheggiata la macchina in località Paradiso, Comune di Pocenia (Udine),  attraverso strade bianche, si costeggia il Biotopo Selvuccis e il Biotopo Prat dal Top  .

Boschi e Strade Bianche

Di Biotopi (e sono solo una parte delle Aree Naturali Regionali Protette e Uniche!) ce ne sono diversi in Friuli Venezia Giulia. Le Risorgive di Flambro sono state le prime che abbiamo visitato anni fa assieme ad una guida naturalistica. E’ stata anche la prima volta che abbiamo visto il Cervo Volante! Meraviglia su meraviglia! Ogni volta è un susseguirsi di scoperte, di osservazioni di piante, di fiori, di alberi, di animali grandi e piccoli, … per me sono come i cassettoni del como’ della nonna … li apri … ed è una sorpresa dietro l’altra.

Da guardare e da conservare con cura per poterne usufruire anche in futuro. Mi raccomando: usare SOLO la macchina fotografica! 🙂

 

Il nostro percorso prosegue attraversando Casali Franceschini, l’abitato di S.Gervasio e poco oltre,  lasciata la strada per Marano Lagunare, ci si “tuffa” in mezzo ai campi bonificati e ad antichi Boschi !   Si inizia con il Bosco Baredi , per poi entrare nella Selva Di Arvonchi in Comune di Muzzana del Turgnano (Udine).

Selva di Arvonchi

Nella  Meravigliosa Selva c’era un buonissimo profumo di sottobosco e di aglio. Eh si! La strada era bordata di bianco, di migliaia di “sfere” fiorite di aglio selvatico! Uno spettacolo! E che acquolina! 🙂 

Io mi sarei fermata a ogni metro a fotografare i fiori e/o gli alberi ma ero in compagnia 🙂 . Beta-marito è già Santo per la pazienza nell’aspettarmi mentre faccio giusto quelle quattro foto 😉 ! Ci siamo dati una regola in bici: “Non fermiamoci ogni cinque minuti!” … vi confesso che a me sta un pò strettttiiiiinaaaa! 🙂

Ma è colpa mia se Madre Natura (e l’Uomo) ha creato tutte queste Meraviglie? La prossima volta un giro nel Velodromo! Va bene San Beta Marito? 😉  #riderefabene 🙂

Ma torniamo all’Antico Bosco.

Campo e Bosco

Dalle tabelle poste lungo il perimetro abbiamo letto della raccolta regolamentata del Tartufo di Muzzana del T. . Non si finisce mai di conoscere e scoprire!

Strade

E poi abbiamo notato (anche più avanti) dei grandi, lunghi irrigatori automatici. Ci siamo accorti che sui canali c’erano delle passerelle…servono per i contadini? Ops! Noooo! Servono per spostare queste grandi macchine da un campo (immenso) all’altro (immenso)!

Osservando si impara! 🙂 

 

Attraverso le strade bianche si riprende la strada verso Marano Lagunare e poi quella per Carlino, costeggiando zona Ara del Lovo e il Bosco Sacile.

Canali e Fossati

Il comun denominatore di questo percorso è, anzi mi correggo, i comun denominatori sono : Bonifiche, Campi coltivati, Strade Bianche, Boschi Antichi , Sorgenti d’ Acqua, tanta acqua! Il giro in bici e’ accompagnato dalla sua musica che sgorga libera, pura, “biele freschie” (trad.dal friulano “Bella Fresca”) come diceva il mio caro papà!

acqua

Sorgenti, rigagnoli, canali, rogge, scoli, ognuno con il proprio nome…la dignità, la gratitudine dell’uomo verso questo bene prezioso! Grandi come il Torrente Cormor e piccoli, come Roggia Comar, ma tutti importanti per la miglior irrigazione dei campi e non solo.

Senza dimenticare il Lavoro di tante persone per bonificare queste (e altre) zone. Guardare le fotografie e riflettere.

Gracidar e infiorar

Molte abitazioni, davanti casa, nei canalini, hanno piantato le meravigliose calle bianche. Mentre diversi canali, come quello nella foto, erano punteggiati di giallo, giallo dato dal fiore del Nannufero (Nuphar lutea).

Questa pianta viene chiamata anche “Bottiglia di brandy” per la forma del suo frutto! 🙂 Meraviglia! Ricco di capsule piene d’aria, gli permettono di galleggiare ed essere trasportato dalla corrente in un nuovo posto; dopo di che, si sgonfia, facendo cadere sul fondo i semi per la crescita di una nuova pianta. Meraviglie di Madre Natura!

Dimenticavo! Oltre al gorgoglio dell’acqua, ci hanno accompagnato “in questo nostro pedalar” 😉 il gracidar di mooolte rane! 🙂  🙂  🙂

 

Da Carlino si arriva a Villanova (Comune di S.Giorgio di Nogaro) e da qui ci si inoltra, costeggiando per un tratto il Fiume Corno, dentro  … ma guarda un pò 😉 … a strade bianche (presente i cardi e i decumani romani? 🙂 ) che delimitano campi coltivati (si tratta sempre di Bonifiche) a sud di Torviscosa.

 

Dopo diversi anni sono ritornata in questa città. Uno degli esempi italiani di città-fabbrica sorta appunto attorno alla fabbrica, al luogo di lavoro.

Il viale di ingresso decorato con archi e statue, il Teatro, il Ristoro, il Municipio, la Scuola , le case chiamate “Colombaie” per la loro caratteristica forma, le case Gialle perpendicolari alle precedenti, … Architettura Sociale!

Sono stata così tanto presa da questa cittadina che mi sono accorta a casa che non ho fatto nemmeno una fotografia! Ops!

Merita una visita più dettagliata, magari entrando al Museo e poi  percorrendola a piedi, in silenzio, pensando al Lavoro, alle mani che hanno lavorato questi (tanti) mattoni rossi.

A pochi chilometri c’è un’altra città, Monfalcone con il quartiere di Panzano. Storie di Uomini, storie di Lavoro.

Pocenia

Curiosità: Mattoni rossi e un caratteristico campanile li ho ritrovati a Porpetto (Chiesa Parrocchiale di S. Vincenzo). Campanile che mi ricorda quello della Chiesa di S. Vitale a Muzzana del Turgnano o …

… quello della Basilica di Aquileia o …

Campanile

… quello del Duomo di Gemona del Friuli, due delle Città del mio cuore!

DUOMO GEMONA

 

Ma ritorniamo al nostro percorso ciclabile.

Lasciata Torviscosa, costeggiando la ferrovia si ritorna a Villanova e si prosegue a nord, attraversando la località Chiarisacco e poi su fino a Porpetto, Corgnolo, Casale Rovere e dritti dritti si arriva alla S.R.353 poco a monte del bivio per la Località Paradiso, nostra zona di partenza.

Via Annia

Boscovia

Via Romea

Alcune delle strade di questo “nostro pedalar”  sono dei tratti di interessanti percorsi ciclo-pedonali , indicati con esplicative tabelle.

Interessanti a livello naturalistico, storico, religioso …

La Via Annia  da Aquileia(Udine)  ad Adria (Rovigo)

La Via Romea fino a Fucecchio (San Miniato)

La Boscovia della Bassa Friulana che tocca i Comuni di Muzzana del Turgnano, Palazzolo dello Stella, Precenicco, Marano Lagunare, Carlino e Castions di Strada.

Ed infine, ma non ultima come importanza, la Ciclovia del Torrente Cormor, la n.6 sulle tredici proposte.

Bersagliere Ciclista

In località Paradiso (il nostro punto di partenza) c’è il Monumento agli Ultimi Caduti, tra cui  Augusto Piersanti , della Prima Guerra Mondiale, cent’anni appena trascorsi.

Davanti a questo luogo ho pensato (anche) al primo dei Caduti, Riccardo Giusto, avvenuto a qualche chilometro di distanza da qui, lassù sui nostri monti, sul Monte Kolovrat. Con il dovuto rispetto, ho tracciato con i miei occhi una linea che unisca questi due nostri ragazzi . Un mio personale pensiero.

 

abbraccio

 

Vi saluto abbracciata a questo enorme Olmo, ultimo di una serie di Grandi Alberi incontrati lungo il cammino, tra cui ho notato, negli antichi Boschi, delle storiche Querce! 🙂 

Buona pedalata e/o camminata in mezzo alla Natura.

Mandi mandi

Beta

 

____________________________________________________

Per saperne di più:

-i Siti da me proposti (Link collegati alle mie parole scritte in rosso). Interessanti e, per i più curiosi, “aprono” a nuove conoscenze ambientali! 🙂

-cartina n.03 “TERRE DI RISORGIVE” 1:25000 Odos Libreria Editrice 2012

-cartina n.01 “LIGNANO BIBIONE” 1:35000 Odos Libreria Editrice 2015

cartina n.02 “GRADO TRIESTE” 1:35000 Odos Libreria Editrice 2015

-Guida pratica ai Fiori Spontanei in Italia- ed. Selezione dal R.D.-Gennaio 1989

Grazie per la pazienza nel leggermi. Come avete notato ci sono molte parole ROSSE  perchè sono #curiosacomeunascimmia 🙂 e quando scopro qualcosa, voglio saperne di più. 

Traggo notizie dai libri che ho a casa e poi dal web. E il verbo “inviare” per me è la fine 😉 Perchè entro per conoscere UNA parola e ne scopro altre mille. Ecco perchè (oltre al fatto che lascio spiegare a chi è più competente di me) vi rimando ai Siti da me studiati. Perchè è come un albero. Parte dalla base, da UNA base per poi … in base alla proprià curiosità … si ramifica in mille direzioni! E che direzioni! 🙂 🙂 🙂 

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.