7,8,9,10! anzi DICEMBRE!

139

Eh già!Oggi è il 10 di Decem, per i Romani, il 10 di Dicembre, il decimo mese in quanto l’anno iniziava con Marzo! 🙂 poi con Papa Gregorio XIII è diventato il dodicesimo, l’ultimo mese dell’anno.

E’ già volato il 2016! Ma non era ieri Gennaio???

Mi devo ricordare di preparare il nuovo tabellone per le Previsioni del Tempo con le Calende! Ne avevo parlato proprio a Gennaio  !

Intanto “vedo e prevedo” 😉 che sarà un Dicembre (almeno qui in Friuli Venezia Giulia) con cielo sereno, poco vento e temperature fredde!…niente neve! 😦 😦  L’avevo “prevista” a novembre, infatti è arrivata e con queste belle notti fresche fresche 😉 si è ben conservata in cima ai monti.

Leggendo i proverbi:

La nef prime di Nadal e je dute di regal

La neve caduta prima del 25 dicembre è tutta regalata ma …

Nef a Nadal, soreli a Carneval

… se a Natale nevica, durante il periodo di Carnevale sarà sereno! (da tener presente per le sfilate dei nostri bimbi!)

Vert di Nadal, blanc di Pasche

Se il 25 sarà “verde”, cioè non nevicherà, Pasqua sarà “bianca”, farà freddo e arriverà la neve … oppure …

Nadal sut, Pasche bagnade

… Natale asciutto, sereno, Pasqua sarà “bagnata”, pioverà!

Conoscete la mia passione per il cielo e i suoi astri , i Pianeti, le stelle, ve ne ho parlato diverse volte durante l’anno.

Ho fotografato il Sole da casa mia, mentre tramontava, sempre più …”basso”verso l’Equatore!

Bellissimo!

Ops! che sbadata! il proverbio, quasi me ne dimenticavo 🙂

Nadal un pit di gjal, Prindalan un pit di cjan, Pefanie un pid di strie

(osservando l’ombra che crea il Sole) a Natale misura come la zampa di un gallo, a Capodanno come la zampa di un cane e durante l’Epifania sarà già lunga come il piede di una strega…un bel gioco di osservazione da fare con i vostri bimbi! 🙂

Il giorno 21 sarà il più breve, il più corto come ore di luce!

E non il 13, il giorno di Santa Lucia “il giorno più corto che ci sia!”.

Questa giornata però è speciale per i friulani: la Santa, aiutata da un asinello perchè è cieca, porta i doni a tutti i bimbi buoni!

Per ringraziarla, si lascia vicino ad una finestra socchiusa, un pò di dolcetti,del pane e dell’acqua per l’asinello.

Ma in Friuli si è festeggiato anche la notte del 6 dicembre, la notte in cui San Nicolò è stato a portare dolci e giochi ai bimbi goriziani,triestini e nelle zone del Tarvisiano. E da voi?Chi vi ha portato dolci e dolcetti?

A Udine si festeggia la Santa nel Borgo a Lei dedicato, zona via A.L.Moro. Nella Chiesa del Redentore in via Mantica c’è una statua:fa un certo effetto perchè la Santa tiene in mano, su un piattino, i suoi occhi, per ricordare il martirio.

Ma lungo la via si può ammirare, dentro ad una nicchia, un dipinto che raffigura la Santa attorniata dai bambini.Un piccolo gioiellino d’arte in uno dei borghi più antichi di Udine.

E per i bimbi, e non solo a loro, un indovinello tratto dal libro di Lea D’Orlandi

Se jo ti ciali te,      SE IO TI GUARDO,

tu tu mi cialis me;     TU GUARDI ME;

se no ti ciali te,     SE IO NON TI GUARDO,

no tu mi cialis me;      TU NON MI GUARDI;

Saveso ce che al è?    SAPETE CHE COS’E’?

Indovinato? Sorriso? 🙂 Bene e per stasera passo e chiudo!

Tranquilli…la prossima volta vi faccio entrare in casa mia! A presto e … buon Dicembre!

ingresso

Mandi Mandi

Beta

______________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“IL GRANDE LUNARIO DEL FRIULI Santi, Feste e tradizioni del ciclo dell’anno”

a cura di Mario Martinis  – Editoriale FVG Spa (2008)

“IL FRIULI” di Lea D’Orlandi – Ristampa anastatica a cura della Società Filologica Friulana di Udine (1987)

 

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

STORIE UN PO’ COSI’…di UDINE!-13

Ciao Bimba! Ciao Bimbo!

L’Angelo del Castello mi ha raccontato una storia davvero sorprendente! Non sapevo che in fondo a via Poscolle c’era una pi… ok! ok! stò zitta caro Angelo! racconta tu cosa ti è successo con i Leoni birichini! 🙂

Buona lettura!

________________________________________________

Buon pomeriggio Manu!

Ho ancora i capelli bagnati? No? Bene.Stanotte mi sono divertito un mondo grazie ai quattro leoni !

Era la sera speciale con la Luna Piena :dopo i giochi in piazza Libertà con gli amici animali, ad un certo punto non li ho visti più!

Cerca di qua, cerca di là … niente! Sono venuti ad aiutarmi anche gli Angeli di Tolmezzo e di Zompitta! Dietro gli alberi di piazza I° maggio, sopra i tetti dei Palazzi di via Mercato Vecchio, dentro la Roggia di via Gemona … niente Leoni!

Ma ecco che ad un certo punto,sono arrivati tutti e quattro,con degli asciugamani in testa! Asciugamani? Profumo di cloro? “Ma, ma dove siete stati?”ho chiesto.

“Caro Angelo, abbiamo nuotato e fatto dei tuffi altissimi nella piscina!”

“Piscina? Dai Angelo ci possiamo andare anche noi?” chiedevano il cavallo del Re, le farfalle di Giovanni, i cagnolini ed i gatti della città.

piscina

Come sai, sono moooolto buono e allora tutti in piscinaaaa! 🙂

Per ringraziare gli Angeli della loro visita ho portato anche loro!

Ho anche  insegnato  all’Angelo di Tolmezzo a nuotare!

Mi sono divertito moltissssimisssimo  anche perchè a bordo piscina c’erano i Leoni che ci applaudivano mentre facevamo i tuffi.

La prossima volta invito anche l’Angelo di Grado: è campione regionale di nuoto sai? e anche di windsurf !

“Idea!-dice il Leone più anziano- Andiamo ad aprire tutte le fontanelle della città così riempiamo piazza I° Maggio di tantissima acqua per trasformarla nel Mare di Udine!!!”

“Leoni calma, calma, non si spreca l’acqua! Via! Tutti ai vostri posti, sta per sorgere il sole!”

Pericolo scampato, vero Manu? E tu sei mai stato in piscina?

Se trovi quattro ciabattone arancioni grandi grandi le ha dimenticate il Leone sognatore!

Ho dovuto regalargli un libro speciale in plastica per quando va in piscina, tanto gli piace leggere! 

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

La piscina di cui parla l’Angelo si trovava (adesso non esiste più) tra via Marangoni e viale Duodo, vicino a Piazzale XXVI Luglio.

C’era una bella terrazza affacciata sul piazzale.😍

terrazza

Vedi le dame nella fotografia? Nel borsone di una di queste signore manca un asciugamano.Sai chi lo ha preso per giocare?

Un cagnolino che gironzola ancora in zona … si trova in cima ad un muretto in viale Duodo di una casa privata (Non disturbare!) Se passi da quelle parti salutalo!

cartina
Piantina di Udine…di qualche tempo fa!

Studiando la piantina mi sono accorta che la Piscina dei nostro amici era proprio sotto al Palazzetto dello Sport !

Ma allora … se vai a vedere una partita di basket o sei un allievo judoka mi raccomando … non saltare troppo, perchè potresti fare un tuffo dentroooooooo!!!!!!  

Già che sei in zona, torna in Piazzale XXVI Luglio e con i tuoi amici, abbracciate forte forte questo grande albero: è Nonno Ippocastano!

albero

Sarà molto contento di vedervi e vi regalerà un bel riccio! A casa, con il caldo della tua cameretta, piano piano si aprirà e … sorpresa! Dentro troverai una Castagna che ti terrà compagnia per tutto l’inverno.

castagna

Visto il mio riccio?Si sta aprendo piano piano … sembra l’occhio di un COCCODRILLO vero? occhiolino

___________________________________________________________

Le prossime volte racconterò … di  specialisssssimisssssime orme e dell’acqua che gioca a nascondino!

Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

P.S. cliccando sulle parole blu entrerai in una delle storie pubblicate. L’elenco completo lo trovi nella Barra Laterale alla voce “IL LIBRO…dei BAMBINI”.

___________________________________________________________

Consiglio la lettura di :

“PIAZZA PRIMO MAGGIO A UDINE storia di uno spazio urbano in cerca d’identità”-a cura di Alessandra Biasi – 2006-Ribis Editore

“UDINE IMMAGINI D’ALTRI TEMPI” di Gaetano Cola -1983-editore I.R.D.C. Udine

“UDINE E IL FRIULI-Una storia per immagini-vol.2-1901-1920″testi ed immagini a cura di Giuseppe Bergamini e Gianfranco Ellero -La Biblioteca del Messaggero Veneto-2006- editoriale FVG SPA

libri
Libri da cui ho fotografato le immagini di Udine “di qualche tempo fa”

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo RISPONDI. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira’ il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è possibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie.

STORIE UN PO’ COSI’…di UDINE!- 12

BIBA   140

Ciao Bimba! Ciao Bimbo!

Come promesso ti leggo la storia del signor Guardafogo!

Buona lettura!

________________________________________________

Buon pomeriggio Manu!

Stamane sei stato a scuola vero? Da quassù vedo ogni mattina tanti bambini che si tengono per mano!

E’ così bello vedervi:tutti con felpe, zainietti coloratissimi, da quassù sembrate tanti coriandoli colorati!!! 🙂

Girotondo
GIRO GIRO TONDO !!!!

Qualcuno ha delle bellissime scarpe fluorescenti … hanno dei poteri magici?

Si corre veloce veloce? Servirebbero a me, quando corro dietro ai quattro leoni birichini!!! Adesso sono qui sotto, buoni buoni, hanno anche iniziato a leggere un libro, sono veramente bravi sai?… meritano un bacione! sorriso

Oggi volevo parlarti della Specola … la torretta che vedi sul tetto del Castello, con la bandiera italiana o del Comune di Udine!

castello

Tanto tempo fa un ometto saliva in cima e osservava la città …

specola

… a destra, a sinistra, a nord, a sud, per vedere se c’era un incendio!

E’ Davide il Guardafogo! E’ una persona importante, sai?

diciamo … come il Comandante dei Pompieri!

Appena vedeva il fuoco, avvisava gli udinesi suonando una campana

“DIN DON! DIN DON!”…”Pericolo! Al fuoco! AL FUOCOOO!” e via tutti insieme ad aiutare con i secchi pieni di acqua!

Oppure suonava un corno … anche questo era un segnale:

“Angelo,tutto tranquillo in città!” e io potevo  aiutare i bambini mentre giocavano.

Come quando guardi un Semaforo:

VERDEsuono del CORNOCOS'E' 5 LAVORO

segnale di tranquillità!

VIA LIBERA!

SI PUO’ GIOCARE!”

ROSSOsuono della CAMPANA

segnale di pericolo!

AL FUOCO! AL FUOCO! “

 

Ti svelo un segreto … te lo dico sottovoce … Davide dava un occhio anche ai Leoni che arrivavano in città a trovare gli amici udinesi.

Sono birichini anche loro sai?

Guarda bene sulla torretta verso ovest …

ovest

… grazie al Guardafogo ho fermato giusto in tempo un Leone arrivato dal Kenia che si era arrampicato sull’asta, in alto in alto! Pericolososssssimo!

Quando ci sarà  la Luna Piena lo porto nel Giardino-Deserto  così gioca con la sabbia, anche perchè  andare a Grado o a Lignano Sabbiadoro in autunno è un pò frrrrreddddddino! 😉

Zia Beta ha lasciato delle orme sulla sabbia! Belle vero!

orme

Pepperepepepeee!!! Bene! Tutto tranquillo qui in centro! Niente campana!

Allora sai cosa faccio?Vado a trovare il Leone qui sotto, sulla Porta ! Mi ha promesso che mi leggerà la storia dei tre porcellini Timmy, Tommy e Jimmy! La conosci?4 leone

Mi ha detto che dovrà soffiare, soffffiare, soffffffffiare … speriamo che non voli via!

Ridi ridi che la mamma ha fatto i gnocchi!

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

Le prossime volte racconterò … delle specialisssssimisssssime orme e dell’acqua che gioca a nascondino!

Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

___________________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

#GOCCE GENTILI 6

132

Letto i libri di Gianni Rodari? Viaggiato con la fantasia? Fatto un sorriso?

Ho scelto questo segnalibro per regalarlo …

7-GIANNI RODARI

6-RODARI

… per regalarlo ad una bicicletta parcheggiata nelle vicinanze della Scuola Elementare … mh!…non mi ricordo il nome!!! 😉 dove “qualche anno fa” un bambino a me molto caro ha iniziato il percorso scolastico … con uno zainetto giallo e blu !

Indovinato dove?

Tanti 🙂 e buona lettura a chi lo ha trovato!

 

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

STORIE UN PO’ COSI’ di UDINE – 10

BIBA   140

 

Ciao Bimbo! Ciao Bimba!

Oggi lAngelo del Castello racconta la storia delle “forbici magiche” al suo amico Manu.

Come dici? C’è una poesia?… mh! ssssi … ma tranquillo non la devi imparare a memoria … sei in vacanzaaaaaaaaa!

Buona lettura!

_____________________________________________________

Bandierina blu al vento? Ma buongiorno Manu!Eccomi qui, che caldo oggi vero? mi ci vorrebbe un bel cappello per ripararmi dal sole … magari me lo cuce il sarto Mattia! Lo conosci?

Gli ho dedicato una poesia …

IL SARTO MATTIA CHE CUCIVA …

Il gilet con tante pieghe…

Fatto apposta per Paolo il barone
Che aveva un grosso pancione

Così queste pieghe, ogni volta che mangiava
Nascondevano le macchie che immancabilmente si procurava

Oppure la gonna, con tante sottogonne…

Per Cristina la contessina,
Che era tanto ma tanto magrolina,

Ma con questo vestito pesante pesante
Non veniva portata via dal vento di levante

Oppure tanti grembiulini tutti colorati…

Per tutti i bambini del mondo,
Che facevano un grande giro giro tondo,

E gira gira gira … in un battibaleno
formavano uno splendido arcobaleno!

Girotondo

Ti è piaciuta?                     

Vicino alla Chiesa di S. Francesco tanto tempo fa c’era la sartoria di Mattia .

S.Francesco

Era piena di tele di tutti i colori, a quadretti, a righe, rosse, bianche e blu … pensa che un cagnolino furbo furbo ogni tanto, passeggiando da quelle parti, entrava quatto quatto, prendeva un pezzetto di stoffa e scappava via. Una volta, due volte, alla terza … zac – bravo Manu, ho fatto la magia come ai nostri amici leoni – … l’ho fermato. Non si fanno questi dispetti!

Dove ero rimasto? Ah si! Il negozio:la sera vedevo sempre una luce accesa che filtrava attraverso la finestra fino a notte inoltrata: il sarto era intento a cucire, tagliare, ricamare tutti quei bei vestiti !!!
Soprattutto durante le lunghe e buie notti invernali, quella luce mi ha sempre tenuto compagnia e io, per ringraziarlo, ho deciso di dargli una mano!

Una mattina presto presto, … piano, piano, … sono entrato nel negozio e ho cambiato le forbici di Mattia con un paio specialissssssime! occhiolino
Quando il sarto ha iniziato a lavorare, si è accorto che c’era qualcosa di strano.

“Ma il panciotto del barone Guglielmo ieri sera non l’avevo tagliato!?!?! Mah! Probabilmente sono talmente stanco che non so più quello che faccio!!!”.

Hai capito? Sono state le mie forbici speciali ad aiutarlo… infatti quando il sarto Mattia dormiva, queste forbici tagliavano tagliavano tagliavano !!!

Una mattina però, mentre era vicino al pozzo intento a raccogliere l’acqua, le forbici sono cadute dentro.

“Che peccato!”-ha esclamato Mattia – “Va bhè! Non importa, è ora che mi riposi! “.

Chiuso il negozio, adesso lo vedo passeggiare tranquillo tranquillo per le vie di Udine e dintorni.

Mi chiedi delle forbici ?

Le ho recuperate ed attaccate al pozzo che si trova vicino alla Chiesa di S. Francesco e ti consiglio di fare una corsetta fino là,  per vedere se ci sono ancora !

Forbici

Magari, come nella storia di Re Artù e la Spada nella Roccia, riesci a staccarle !…vuoi un mio aiutinosorriso

Il cagnolino birichino invece lo puoi trovare in viale Duodo, assieme a suo fratello, sopra un cancello di una casa (attenzione:è una proprietà privata quindi NON disturbare) … morde ancora un pezzo di tela?

E’ diventato buono sai? Nelle notti fredde invernali la consegna, per riscaldarsi, al signor “Mangiafuoco” … Scusa, mi sono confuso! …”Guardafogo” , sulla Torretta qua in Castello … ma questa è un’altra storia! 

Castello

 

_________________________________________________

 

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

Le prossime volte racconterò … di specialissssssimissssssime orme e del signor Guardafogo!!! Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

___________________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

STORIE UN PO’ COSI’ di Udine – 9

 

BIBA   140

Ciao Bimbo! Ciao Bimba!

Oggi messaggio urgente, anzi urgentisssssssimisssssssimo del  nostro amico Angelo  !

(ridi ridi che la mamma ha fatto gli gnocchi 😉 )

Buona lettura!

________________________________________________

Ciao Manu! Ti ho visto stamattina nella tua cameretta! niente scuola???

ma già, che sbadato, … BUONE VACANZE ESTIVE !!!!

No, no, io non andrò in vacanza, tranquillo, se vuoi ci sentiamo quando ne hai voglia, bandierina blu al vento ed io arrivo a raccontanti … vediamo … fammi pensare … la storia delle “forbici magiche”? Ti va?  sorriso

Intanto ti avviso 😉  che anche i nostri quattro amici Leoni  sono in vacanza! Bhè! sai com’è! Hanno nostalgia dell’Africa e siccome il viaggio è troppo faticoso, hanno trovato un luogo in città niente male per fare dei lunghissssssssimi riposini!

Qualche palma, terreno sabbioso, piante grasse, un pò di nascondigli tra la vegetazione per qualche “attacco” alle gazze ladre (tranquillo:solo per gioco!)… hai mai visto il cartone animato del Re Leone? ecco una cosa del genere.

Hai capito dov’è questa oasi? Ti aiuto…

E’ una grande aiuola che si trova sotto il cavalcavia di viale Cadore, all’incrocio con via Martignacco! Bella vero? Io direi particolare !

Zia Beta mi ha raccontato che in vari punti della Città ci sono tante zone verdi, giardini (noi conosciamo bene il Giardino Rigasoli, vero?) con alberi secolari e tanti fiori colorati e profumati e delle aiuole ognuna con una caratteristica floristica diversa:

c’è il ” Giardino Blu” in Piazza Unità d’Italia che ricorda la vegetazione lungo i corsi d’acqua …

p.zza Unità d'Italia

il “Giardino Zen” di via Castellana, molto orientale …

e poi c’è uno piccolino (è il preferito di zia Beta) all’incrocio tra via Poscolle e via Zanon. E’ composto da molti fiori colorati, un vecchio albero d’ulivo e … una piccola panchina!

via Poscolle

Ti lascio indovinare chi ci si sdraia sopra fra una corsa e l’altra ! 😉

Mi chiedi che cos’è quel disco di pietra? … è una storia un pò … bagnata! 😉 uno di questi giorni te la racconterò!

Ricorda, che tu vada in montagna a camminare, in campagna a pedalare lungo le piste ciclabili o al mare per tante, tante nuotate, … ci sarò sempre, (ricordi il nostro segreto? 😉 ) ,magari assieme agli altri Angeli che già conosci

Ma forse ce ne sono altri in Regione e anche fuori, in giro per l’Italia … chissà … se li vedi, fai una foto e … salutameli ! 😉 

 

Angelo TOLMEZZO
in montagna !

 

Angelo ZOMPITTA
in campagna !

grado
al mare !

Buone Vacanzeeeeee !!!

P.S. quando sei in Piazza Unità d’Italia, guardati intorno…su un muretto di una casa privata si è appostato un cugino dei nostri amici (è venuto a trovarli!)…visto?

_________________________________________________

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

Le prossime volte racconterò  della storia delle “forbici magiche” …ma questa è un’altra storia! Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci e Buone Vacanze anche da parte mia !

zia Beta

___________________________________________________________

Per saperne di più:

“UD.INFO” Luglio 2007 -AMBIENTE –

periodico di informazione del Comune di Udine – Anno 3 – Numero 2 – Luglio 2007

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

#GOCCEGENTILI 5

132

 

Per il quinto sorriso ho scelto il segnalibro verde con le farfalline rosa, regalato…

5-FARFALLE

 

5-GIARDINO

….regalato ad una bicicletta parcheggiata vicino ad un bel roseto !

GG5

E’ un’area verde particolare, ricca di storia sportiva: c’era un campo di calcio, anzi IL campo di calcio, il mitico Stadio Moretti…c’è ancora l”ingresso in muratura!

Indovinato dove?

Tanti 🙂 e buona lettura a chi lo ha trovato!

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

STORIE UN PO’ COSI’ di Udine – 8

bimbo bimba   140

 

Ciao Bimbo! Ciao Bimba!

Oggi caccia ad un tesoro dorato … come il nostro Angelo del Castello ! Buona avventura!

________________________________________________

Manu ben tornato!

Oltre ad ascoltare la musica delle campane udinesi, c’è un altro modo per sapere che è mezzogiorno….

Da questa posizione,

via VITTORIO VENETO

guardati intorno…gira…gira…sotto gli archi della Loggia di San Giovanni….

Loggia

Oltre al sottoscritto, cosa c’è tutto bello dorato?

…Cosa dici? Il sole?…L’hai trovato? Bravo!

Questo Sole è una Meridiana! Venne realizzata da padre Francesco Maria Stella da Spilimbergo alla fine del 1700. La luce del Sole passa attraverso il foro al centro e giusto giusto a mezzogiorno, colpisce la linea tracciata sul pavimento e sul muro della Loggia. Ma solo a mezzogiorno!

Sole

Questa meridiana ha una particolarità:durante l’equinozio di primavera (21 aprile) e d’autunno (23 settembre) il raggio del sole attraversa il forellino al centro e illumina la riga sul pavimento!

 

Un’altra curiosità:sai perchè alcuni orologi hanno i numeri delle ore dall’ 1 al 12 e altri arrivano fino a 24?

Per l’orologio della Torre, dove ci sono i due Mori  ,

Udine

è stato adottato il metodo AUSTRIACO per il conteggio delle ore giornaliere.

Ecco perchè  il “quadrante” è diviso in 12 parti (ore austriache) e non in 24 parti (ore italiche)…Infatti quando venne ideato, Udine e tutto il Friuli era appena stato ceduto da Napoleone Bonaparte , imperatore francese, agli Austriaci, con il Trattato di Campoformido del 1797.

La Statua della Pace vicino alla salita del Castello, commemora proprio questo avvenimento.

statua della Pace

E proprio in piazza a Campoformido, lungo la Strada Statale che porta a Codroipo o alla Villa Manin di Passariano, c’è una statua simile alla nostra udinese, e sull’altro lato c’è l’edificio dove venne firmato l’accordo tra i Francesi e gli Austriaci!

Questa cittadina era giusto giusto a metà strada tra la sede delle postazioni austriache e Villa Manin dove risiedeva l’Imperatore Napoleone. Che bella questa Villa! per non parlare del Parco…ma questa è un’altra storia!…ti dico solo che lo conoscono MOOOOLTO bene anche i nostri quattro amici  ! occhiolino

Ma torniamo alle Meridiane.

Visto che arriva l’estate e quindi è tempo di vacanza, ti consiglio un viaggio

o nella campagna friulana, ad Aiello del Friuli dove ci sono tantissime meridiane, una diversa dall’altra, tutte con una interessante storia …io da quassù ne vedoooo 56,57…58 che bella! con tutti i colori dell’arcobaleno!!!!! ma mi sà che ce ne sono mooolte di più, nelle piazzette o sui muri esposti a sud…prova tu a scovarle e poi mi vieni a dire quante ne hai trovate!

Oppure puoi andare in montagna, a Pesaris, il paese degli orologi …

meridiana Pesariis

ognuno ha un cartello con la descrizione…a me piace questo, le palette sono così graaandi le posso vedere anche da quaggiù … stai attento a quando cambia l’ora!   sorriso bellissimo!

 

 

e allora… anzi (visto l’argomento) …ALL’ORA occhiolino … (gioco di parole !)

Buon viaggio! e non dimenticare la macchina fotografica !

 

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

Le prossime volte racconterò … delle forbici magiche e dei giardini africani …

ma questa è un’altra storia! Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

___________________________________________________________

#GOCCEGENTILI 4

132

Per il quarto sorriso ho scelto il segnalibro verde, quello con la scritta “MUSIC” da regalare…

4-scuola Tomadini
fronte

4-scuola musica
retro

ad una bicicletta posteggiata nelle vicinanze di una  Scuola ad indirizzo …musicale intitolata ad un compositore di Cividale del Friuli …

così festeggiamo la musica, la città longobarda e la bicicletta, perchè giusto oggi passa il mitico e spettacolare Giro d’Italia ! Buona pedalata a tutti !

Indovinato dove?

Tanti 🙂 e buona lettura a chi lo ha trovato!

Mandi Mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

STORIE UN PO’ COSI’ di Udine – 7

BIBA   140

Ciao Bimbo! Ciao Bimba!

Una lezione musicale quella raccontata oggi dall’Angelo del Castello al suo amico Manu.

________________________________________________

Ben arrivato Manu!

Scusa…sai che ora è? Sta per scoccare l’ora? Puoi fermarti qui con me per un attimo?

” Solo un momentino ino ino! Ti preeeeeego!”

(non è così che dici anche tu alla mamma quando guardi la tv? occhiolino)

Guarda l’orologio della Torre sopra la Loggia di S.Giovanni, sopra uno dei tre leoni.

castello

Allora: stai attento…quando scoccano le ore la campana in cima alla torre viene suonata dagli “Huomini delle Ore” , li senti?

Sono i Due Mori, in onore dei due Mori che si trovano in Piazza San Marco a Venezia.

Ma gli udinesi li chiamano Simon e Daniel  oppure l’Italiano e il Tedesco, perchè uno guarda verso la pianura e l’altro verso nord, oltre le Alpi!

i due mori di Udine

… sssssst! … ecco che iniziano ! ah! Che concerto !
chiudi gli occhi… ed ascolta… DIN DON DAN … DIN DON DAN…

E poi ecco le campane della Chiesa di Santa Maria, vicino a me, quassù in Castello, poi quelle del Duomo ,lo vedi laggiù sulla destra di via Vittorio Veneto?

via VITTORIO VENETO

… sono una diversa dall’altra, come le voci di un coro, con il basso, il contralto, l’acuto, …

DO, FA, MI, LA, RE, SI, SOL, …
tutte diverse ma INSIEME ah! Che melodia!

Distingui i diversi suoni delle campane?

Quelle del Campanile del Duomo sono le più profooooonde vero? 

Prima che terminino di suonare,fai una corsa e appoggiati alla parete del campanile, sentirai delle vibrazioni fortissime!

Guarda all’inssù, sembra una sequoia, un grande saggio albero ma mooooolto più grande!

Pensa che una quercia americana arriva ad una circonferenza di 28 m. mentre il nostro campanile misura quasi il doppio: 52 metri !

Campanile

Vieni un giorno ad ascoltare il suono delle sue campane, insieme con i tuoi amici … e per ringraziarlo tenetevi per mano ed abbracciatelo! Sarà fe-li-cis-si-mo !!!
E poi correte in Piazza Libertà a salutarmi!  Mi raccomando!  

Hai fatto un sorriso?  sorriso  MISSIONE COMPIUTA  !!!

______________________________________________________

Le prossime volte racconterò … del Sole d’Oro e delle forbici magiche…ma questa è un’altra storia! Ci vediamo nei prossimi giorni!

Baci Baci

zia Beta

___________________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.