TORTA di PANE

Buongiorno!

Giornata uggiosa? Vi va se stiamo al calduccio in cucina?

Pane, pane ed ancora pane … e le promesse si mantengono, vero Paola? 🥰

Dopo le polpette, con il pane grattugiato, leggendo di qua e di là tra le pagine dei miei libri, ho trovato la ricetta della Torta di Pane.

Torta per recuperare il pane vecchio, aggiungendo frutta fresca o secca a piacere.

L’ho preparata “in due minuti”, con olio di gomito, mescolando con una forchetta, senza uso di attrezzatura varia.

Si parte, come sempre, sbattendo 4 uova intere con 200 gr. di zucchero e la scorza grattugiata di un limone.

Si aggiunge 120 gr di burro ammorbidito ed il pane.

Pane (300 gr.) fatto precedentemente a tocchetti ed ammollato nel latte (500 ml.).

Si termina con l’aggiunta di 200 gr di uvetta.

In forno a 180° per 45′ circa. Prova stecchino!

Varianti Torta Beta 😀:

🍞Ho preparato la torta con il pane grattuggiato, al posto del pane “intero”. Il risultato? Sempre morbida, ma più “compatta”. 😋 Prova-zaino per merenda in cima ai monti superata!

🍶Al posto del burro, una volta ho usato l’olio di semi.

🍏 Un’altra volta, oltre all’uvetta ho aggiunto mirtilli, noci tritate, una dadolata di una mela, …

Largo alla fantasia con un occhio alla dispensa!

Et voilà! Ecco la torta morbidosa di Pane!

Buon appetito! 👋👋

Beta

_____________________________________________________

Per saperne di più:

“FRIULI IN CUCINA” di Adriano Del Fabro – Ed.La Libreria di Demetra – dicembre 1997

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

POLPETTE di PANE

Buongiorno!

Come sapete, sono molto Riciclosa, per rispetto dell’ambiente, per rispetto del Lavoro … per Rispetto, punto.

E come nei miei lavoretti, anche in cucina non spreco gli alimenti che ho in dispesa.

Primo fra tutti il Pane.

Per le polpette, ho usato 150 gr di pane vecchio tagliato a pezzettini, 200 gr di formaggio grattuggiato, 3 uova, dell’erba cipollina (o l’erba aromatica che più vi piace 🌿🌿🌿), pepe e latte quanto basta: versatene poco alla volta, giusto per ammalgamare bene gli ingredienti.

Le polpettine le ho cotte in forno ben caldo, girandole un pò, ma nessuno vi vieta di farle in padella. Si cuociono velocemente!😍

Facili da preparare e facili 😋 da mangiare.

Buon appetito!

Beta

_______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

TORTA di PANE

134

Buongiorno!

In cucina quanto volte vi siete trovate con tanto pane vecchio?

“Io! Io! Io!” … Bhè sono in buona compagnia! 🙂

Oltre ad usarlo grattugiato per impanature varie oggi vi consiglio di usarlo al posto della farina per una Torta tipica friulana .

In mezzo litro di latte ammorbidire 300 gr di pane. Unire a 4 uova montate con 200 gr di zucchero, 120 gr di burro ammorbidito, qualche cucchiaio di uva sultanina e la scorza di un limone non trattato.

E’ molto semplice vero? Un consiglio: usate un semplice mestolo di legno per amalgamare gli ingredienti, non serve la frusta elettrica.

In uno stampo rettangolare infornare a 180° per 45° c. … quando sarà pronta sentirete che buon profumo!!! 🙂

4-TORTA DI PANE
Oggi ho aggiunta una mela grattugiata! Morbidosa!

Buon Appetito!

Mandi Mandi

Beta

____________________________________________________

Per saperne di più:

libro ” FRIULI IN CUCINA” di Adriano Del Fabro -Dicembre 1997 – edizioni LA LIBRERIA DI DEMETRA

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

Chi non è un blogger e desidera commentare sotto all’articolo è sufficiente andare fino in fondo e scrivere nel campo rispondi. Il sistema vi chiede il nome e una mail, quest’ultima non è obbligatoria. Nel caso la scriviate questa non la vedrà nessuno.
Volendo potete “loggarvi”, ovvero accedere con il vostro profilo facebook e nel vostro commento apparira il logo di FB, oppure potete commentare mettendo solo il vostro nome. A voi la scelta 🙂

Inoltre, è posssibile iscriversi alla newletter per non perdere gli articoli.

Grazie mille