DECORAZIONI DI NATALE – 18

141

A ri – Buongiorno/Buonasera! 🙂

Ultime foto delle mie “creature” , prendendo spunto da riviste e/o siti specializzati.

Carta, la mitica colla e … iniziamo!

CONFEZIONI

Su dei cartoncini colorati incollate disegni natalizi recuperati da carta da pacco avanzata, oppure da riviste, pubblicità,  …  due forellini dove far passare un nastro, all’interno il vostro regalo, un bel fiocco e voilà un veloce pacchetto-panino! 😉

BIGLIETTI 3

Cartoncini di piccole dimensioni – ne rimangono sempre in fondo alla scatola vero?- saranno ideali per dei super-colorati biglietti di auguri.

Anche qui disegni della carta da pacchi faranno la loro bella figura in primo piano.

BIGLIETTI 1

Pezzetti di feltro ne abbiamo? Saranno, ritagliando dei triangoli isosceli, dei bellissimi cappelli per dei folletti birichini.

Il cartoncino è quello delle confezioni di tagliatelle e/o biscotti! 🙂

BIGLIETTI 2

E spago ce n’è? Va bene anche del cotone grosso … QUELLO, ripeto, QUELLO che avete in casa.

L’amore per le Alci mi ha portato a sagomare sul cartoncino un filo bello infiochettato per creare con l’aiuto della colla, un buffo muso di questo enorme animale. Il naso è un piccolo bottone. Qualche strass rosso per rendere scintillante il cartoncino e voilà il nuovo biglietto.

P.S. E’ stato un pò faticoloso l’incollaggio … usate per il tempo di asciugatura delle mollette che terranno ben fermo il lavoro.

BIGLIETTI 7

I gessetti rimasti da precedenti decorazioni, qualche pezzetto di nastro colorato e luccicoso, renderanno brillante un anonimo cartoncino.

Bene … ancora un attimo di pazienza … prendo un pennarello e …

BIGLIETTI 8

… vi auguro BUONE FESTE! #sempreconilsorriso

Mandi mandi

Beta

Per le precedenti … dicitate “DECORAZIONI DI NATALE STORIE DI BETA ” e poi da 1 a 17 e buon divertimento! 🙂

Oppure alla destra della videata ci sono i miei “Libri” … cercate “dei LAVORI MANUALI” e via con la fantasia!!!

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

DECORAZIONI DI NATALE – 16

141

Buongiorno tutto il giorno!

Ultimi giorni di preparativi prima del grande giorno.

I pensieri li tengo stretti stretti nel mio cuore.

PAPA'

Ma il modo in cui dico GRAZIE a chi mi conosce, ve lo descrivo molto volentieri.

All’insegna di … #Betachenonstamaiconlemaniinmano … #Betaeilriciclocreativo … 🙂

CUORI 1

Con il cartoncino ondulato (confezioni dei biscotti 🙂 ) ho realizzato i cuori e le rotelline. Qualche giro di rafia e di nastri colorati, fermati da un bottone cucito con del filo rosso … stelline dorate e decorazioni di gesso rimaste da precedenti lavori

et voilà les petits coeurs! 🙂

CUORI 3

Altri cuori con tessuto, nastri, cartoncini, …

CUORI 2

… altri nastri, spago, bottoni, cuori e decori di gesso, …

PORTA CANDELE

E i vasetti di creme e marmellate non li vogliamo riciclare?  🙂
Carta velina per un effetto “luci-ombre” suggestivo, spago, rafia, cartoncino sagomato ed ecco dei porta-candele per il centro-tavola del giorno di Natale e/o per le quattro domeniche dell’Avvento. 🙂

PALLINE ROSSE

Tulle rosso avanzato dalla Laurea ne abbiamo?

Appppproposito! 😉 … Laurea o Laura! Che ridere! Grande Totò!

COPERCHI 2

Vi ricordate i coperchi avanzati per le bomboniere del mio anniversario di matrimonio? 🙂 … eccoli qui assieme a nastri colorati di borse della spesa per nascondere l’orlo vivo di un ricamo a punto croce, carta da pacchi per il retro, decori vari …

COPERCHI 1

In questi ho usato … meglio … ho incollato 🙂 dei motivi all’uncinetto realizzati durante l’estate.

Vi lascio riposare un pò … al prossimo articolo. 😉

Buon lavoretto!

Mandi mandi

Beta

_____________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai Link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

ASPETTANDO IL 2019 …

Buongiorno!

Aspettando il Capodanno che ne dite di giocare un pò con i nostri bimbi?

Io ho ideato un Gioco del Tris davvero speciale! 🙂 anzi due! 🙂

Per la base ho usato la scatolina dove c’erano le sagome di compensato usate per i miei pensierini natalizi. #riciclocreativo

32-TRIS

Ve li ricordate? Qua ci sono alcuni … il resto qui. e precedenti. 🙂

Per le pedine del gioco ho creato :

delle pedine di gesso bianco, create con le figure del Calendario dell’Avvento, ormai svuotato di tutti i buoooni cioccolatini !!! 😉

33-TRIS

E per l’altro ho fatto dei semplici dischetti di pasta modellabile bianca.

34-TRIS

Ho incollato delle etichette e/o dischetti colorati hai quali ho scritto: mamma, papà, zio,zia … così quando si gioca … “Adesso metto mamma Elisabetta!” …  “E io rilancio con zia Beta e faccio TRISSSS!” … 🙂 🙂 🙂

31-SEGNAPOSTO

Con “gli avanzi” del pannolenci, dei nastrini e con le ultime sagome di compensato, ecco a voi i Pacchetti-segnaposto 2018! 🙂

Buone vacanze/giochi/pranzi/incontri/gite natalizi! 🙂

Alla prossima idea!

Mandi mandi

Beta

_______________________________________________________

P.S. I miei articoli  NON sono sponsorizzati dai link (cliccare sopra le parole “blu” e/o “rosse”) di rimando o dalle Case Editrici indicate.E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

 

 

DECORAZIONE DI NATALE – 14

Buongiorno tutto il giorno!

Chiudo (per quest’anno) l’argomento Addobbi di Natale con queste ultime mie idee, all’insegna dell’handmade! 🙂

Sferruzzo un pò, taglio, cucio, incollo, … et voilà gli “Appendi Porta” lanosi.

Cuori e sagome natalizie di legno, cartoncino ondulato, passamaneria …

Quadrotti e cuori di legno, ghirlande di vimini, infiocchettati e colorati con vari “appendini” !!! 😉

E poi ho imparato a costruire una casetta di cartoncino, decorata a decoupage, con all’interno un sonaglino.


Buoni preparativi! Domani preparo i segnaposto e iniziamo a scegliere qualche ricetta per martedì prossimo. Alla Beta-famiglia sono stati assegnati gli Antipasti e gli Stuzzichini! 🙂 #unpòperciascunononfamaleanessuno ! 🙂

Drin, drin ! E’ ora di salutarci, vado in cucina!

Buon fine settimana creativo!

 

Mandi mandi

Beta

_______________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai link di rimando o dalle Case Editrici indicate. E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione.

DECORAZIONE DI NATALE – 12

 

Buongiorno!

Continua, come mio personale regalo, la carrellata di idee per un Natale all’insegna dellhandmade.

Con delle sfere di polistirolo e degli spilli … un pò di luccichio!!!

Paillettes a go go!

Spillo piccolo, una perlina ed una paillettes della stessa tonalità (ordinata sono! 😉 ma voi … largo alla creatività!) , una punta di colla vinilica per fissare meglio, un nastrino “in testa” per decorare il tutto e via con le … infilzate! 😉 🙂 

_____________________________________

Cartoncino ne abbiamo?

Onda su onda! 😉

Questo è un mio classico: riciclare il cartoncino ondulato delle confezioni delle fette biscottate o dei biscotti. Tagliato a striscioline, si arrotola fissando bene con un pò di colla vinilica. Si può preparare man mano che abbiamo questo cartoncino, così siamo pronti all’occorrenza! 🙂

E poi via di colla vinilica che salda ciascun fiorellino fissato con spillo e paillettes colorate.

_____________________________________

Siete amanti dell’Operetta? Ecco un “libretto musicale” personalizzato! 🙂

Terminata la scuola dei mei “bimbi” 🙂 sono avanzati dei quaderni. E via con il riciclo! Fogli bianchi da utilizzare come “brutte”, block notes grandi o piccoli da tenere in borsa, o in cucina per gli appunti di ricette, liste della spesa, scadenze, …

“Sfogliando” ho trovato anche dei fogli pentagrammati. Ed ecco l’idea.

Un cartoncino colorato che farà da copertina, qualche foglio musicale sul quale scrivere le note della canzone preferita! 🙂 Il tutto legato con un nastrino/cordone e qualche perlina per decorazione e via sull’Albero!

Apppproposito di musica! 😉 Avete ascoltato e visto il 07 dicembre la Prima di “Attila” al Teatro alla Scala di Milano trasmesso dalla RAI? Io aspetto sempre questa data (come il Concerto di Capodanno) per ascoltare l’Opera. Le interpretazioni sono state superbe (Odabella in primis) come lo stile “attuale” della rappresentazione. 

Una curiosità: la storia di Attila si svolge ad Aquileia. Tra un atto e l’altro, ci è stata regalata un’immagine del back stage, con il cambio scena, l’uscita dei cantanti, … ed ecco che … ho visto, dipinto sul palco, una decorazione familiare: il Nodo di Salomone, uno dei decori musivi del pavimento della meravigliosa Basilica di Aquileia. Adoro! Innamorata della mia Regione! 🙂

Ma torniamo a forbici, carta, sasso, … 😉

_____________________________________

Ecco un quadretto “decorato” con il tessuto.

 

 

Ho dipinto di azzurro chiaro due piccoli telaietti

che avevo nella scatola soli soletti. (ho fatto la rima! 🙂 ).

Poi ho incollato una stella di tessuto juta, una casetta in feltro decorata con una piccola passamaneria (liberate la fantasia!). Qualche giro di spago, con delle decorazioni ricamate ed il gioco e fatto. Come “cornice” ho incollato sul retro un rettangolo di tessuto juta (anche per nascondere fili e filetti); quando si è asciugato bene l’ho ritagliato a 1 cm. dal bordo e l’ho sfilacciato per creare una cornice. 🙂 

_____________________________________

Fate, fatine ne abbiamo?

 

A due sorelline

ho regalato queste due fatine.

Altra rima! Momento poetico per Beta! 😉

Con uno spago fine ho prima annodato delle perline ed un campanellino poi ho preso due piumini per cipria (nuovi, mai usati, erano lì soli soletti … e via con il #darevaloreallecose!). Li ho piegati e cuciti a metà in modo da formare un vestitino. Poi ho fissato (aiutandomi con la colla a caldo) una sfera di legno (precedentemente dipinto di bianco e disegnato gli occhietti ) e un cappellino di feltro dei colori amati dalle mie piccole vicine di casa. Ho fatto passare anche lo spago per poterlo annodare e creare il laccetto. Et voilà! W la dance! 🙂

_____________________________________

Non è Natale se non ci sono le candele che creano l’atmosfera!

Per questi miei porta-candela ho utilizzato dei bicchieri spaiati ai quali ho incollato della tela di juta (sfilacciando i bordi), applicato un piccolo ricamo a punto croce (le Stelle di Natale) e dei decori per nascondere i nodi dello spago “abbraccia bicchiere”! 🙂

_____________________________________

Un piccolo bosco in tavola? Un modo per ricordare le nostre zone montane colpite mesi fa.

Due triangoli di feltro cuciti insieme con dello spago, un pò di cotone come imbottitura, uno stecchino come tronco e via con colla vinilica e decorazioni varie. Un biglietto fermato da una molletta personalizzerà il vostro segnaposto.

_____________________________________

Siamo golosi di gelati? 🙂

Si tratta di cornicette create con gli stecchi dei gelati (lavati e sterilizzati bene, bene!). Come immagine ho applicato, sempre con la colla vinilica, dei piccoli simboli di Natale ricamati su tela Aida e rifiniti con tela juta e cartoncino colorato. Un piccolo decoro in legno, qualche perlina (notato che i colori sono quelli usati nel ricamo?) E voilà delle decorazioni dolci dolci! 🙂 

_____________________________________

Bene. Per il momento mi fermo qui. Alla prossima puntata: vi preannuncio che ho usato le sfere trasparenti di plastica! 🙂 

Alla prossima idea! 🙂

Mandi mandi

Beta

____________________________________________________

P.S. I miei articoli NON sono sponsorizzati dai link di rimando o dalle Case Editrici indicate. E’ un mio libero consiglio di lettura e/o comprensione

#iLOVEJUDO

132

Fra i lavoretti natalizi che ho preparato da regalare di qua e di là 😉 uno ha un significato particolare.

regalo

Su Istagram ho postato le foto delle mie mani verdi mentre dipingevo la corolla di carta…mi stavo  trasformando in Hulk o più romanticamente in Fiona Shrek ! 😉

ghirlande

I colori non sono proprio natalizi ma c’è un motivo.

Poco tempo fa la Beta-figlia judoka ha ottenuto la cintura nera.

Per ringraziare i suoi coach quest’anno ho pensato di usare le fascette tricolori delle sue medaglie e , come ornamento, dei semplici fili di cotone che riprendono i colori delle diverse cinture: bianco, giallo, arancione, rosso, verde, blu, marrone e nero.

Gli anni scorsi? Ho creato le decorazioni con i colori della Società. 😉 ma torniamo a noi…

227
…anno 2015

Sono passati diversi anni da quando ha iniziato:un progetto pomeridiano nella sua Scuola Elementare in collaborazione con la Società di Judo.Vicino a casa, qualche ora di sport non ha mai fatto male a nessuno,ci sono i suoi amichetti, proviamo?

Siamo partiti così, carta bianca, la prima judoka in famiglia, tutto nuovo per tutti!

E da lì, da un gioco,è diventata la sua passione.

Scorrendo le fotografie, sembra ieri quando “è passata di cintura”,finalmente è arrivata l’arancione!La nostra campionessa 🙂

“Judo? ma è una bambina? ma allora combatte? e se si fa male?tutte quelle botte?” 😦

NO e poi NO:fuori dal tatami non si combatte e le botte…passano e NON è uno sport violento e SOLO per maschi !!! Le femmine eccome se ci sono! Tostissime!

E’ uno sport.Fa bene e basta.

Allenamenti pomeridiani per prepararsi alle gare mensili.Quindi bisogna programmare i compiti, le altre incombenze pomeridiane per riuscire a fare bene tutto … il judo è Disciplina e ti insegna a RISPETTARE il tuo lavoro e anche quello degli altri .

Il judo è uno sport individuale: Si e No. Il combattimento è individuale, ok. Ma il bello, almeno per me, è vedere che quando il judoka scende dal tatami (il tappeto di gara) ha subito l’abbraccio (che sia andata bene o male) del coack ,dei compagni di società e … delle altre società!L’amicizia, il legame con TUTTI i ragazzi è la cosa che mi ha sempre colpito, sempre con il sorriso.Sono orgogliosa di lei.

Se alla gara perdi, la delusione è tanta, il pianto, l’arrabbiatura, il silenzio ci stà; ma finisce dopo poco, perchè la compagna di squadra sta gareggiando e via a fare il tifo!oppure perchè si pensa già alla prossima opportunità…Una vera lezione di VITA.

Senza dimenticare che prima di quei pochi (ma intensi) minuti di gara, per arrivare su quel tatami, ci sono ore ore passate con TUTTA la squadra in palestra…spirito di SQUADRA.

“Domenica non gareggio,vado in palestra per aiutare “X” a prepararsi!”…Spirito di ALTRUISMO.

“Mi fa male alla spalla ma vado lo stesso in palestra, sto con gli altri, farò qualche esercizio particolare”Aiutare e farsi aiutare nei momenti No…spirito di GRUPPO.

Questo è quello che vedo, che sento io , da esterna, di questa sua passione.E se qualcuno della Società mi sta leggendo, dico GRAZIE per tutto quello che è stato e che sarà.

Queste qualità le riscontro anche negli altri sport,ascoltando le interviste agli atleti o guardando le gare trasmesse in televisione (tranne il calcio 😉 ).

Individuale o di gruppo lo SPORT FA BENE.

Buon sport a tutti! 🙂    1-guado 🙂

Mandi Mandi

Beta